Coronavirus a Torre del Greco, i positivi salgono a 25. Chiusa la passeggiata al molo

Un solo nuovo caso di contagio da COVID- 19, a Torre del Greco.

È quanto registrato dal team del Centro Operativo Comunale – presieduto dal sindaco, Giovanni Palomba – a lavoro, per il quindicesimo giorno, in assetto permanente, a Palazzo Baronale.

Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come si previene

E’, infatti, di 25 il numero complessivo di cittadini positivi, pervenuto alla squadra operativa del C.O.C., al netto dell’aggiornamento serale tra il primo cittadino e l’Autorità sanitaria dell’ ASL Na3 Sud.

In particolare, delle 25 unità risultano – ad oggi – ospedalizzate 14 persone, mentre, le restanti 11 in isolamento fiduciario presso la propria abitazione. Diversi, inoltre, i tamponi praticati dei quali si resta in attesa di esito.

LEGGI ANCHE
Myrta Merlino sulle frasi sul Cotugno: "Amo Napoli. In passato in alcuni casi la sanità campana non ci ha reso orgogliosi"

Intanto continuano i controlli ed i presidi del territorio da parte delle Forze dell’Ordine. A tal proposito, il primo cittadino ha istituito – con ordinanza sindacale – una zona delimitata con varchi d’accesso sorvegliati, sino al prossimo 3 aprile.  Si tratta dell’area compresa tra Via Salvator Noto e via Teatro, con relative traverse, effettivamente operativa dalla tarda mattinata di domani, 21 marzo. Le attività commerciali – ivi esistenti – restano regolarmente aperte.  L’accesso pedonale, invece, consentito – in modo contingentato e tale da garantire il divieto di assembramento e la distanza minima di un metro – avverrà unicamente da via Falanga e via Teatro per l’intero tratto.

Nella stessa ottica di contrasto alla diffusione del virus, e, con il medesimo intento cautelativo, chiusa anche la “passeggiata” sul molo di Levante da parte delle Autorità della Capitaneria di Porto.

LEGGI ANCHE
Coronavirus. Sindacato dona 400 mascherine alla polizia: "Tutelano la vita dei cittadini"

Misure straordinarie per eventi straordinari – dichiara il sindaco, Giovanni Palomba. I cittadini torresi devono comprendere che non si può più  essere superficiali nell’esecuzione delle misure di contenimento imposte dal Governo. Oggi è il tempo della responsabilità di tutti e di ciascuno, per la propria parte. Non è più possibile transigere. Bisogna attivarsi con consapevolezza per superare questa emergenza. Uniti ce la faremo”.                                                                                   

LEGGI ANCHE
Il coronavirus non ferma la Zeppola di San Giuseppe: "Zeppola Day quando tutto sarà finito"

Potrebbe anche interessarti