Sindaco di Torre del Greco all’ASL Na3: “Troppi ritardi nella comunicazione dei contagi”

Il sindaco di Torre del Greco, Giovanni Palomba, ha scritto una lunga lettera al direttore generale dell’ASL Na3 Sud, Gennaro Sosto. L’obiettivo è invitare l’Ente ad accelerare i tempi in cui vengono comunicati gli esiti dei tamponi ai sindaci dell’ASL Na3 Sud, un aspetto in cui sono state riscontrate criticità.

Nello specifico, mi riferisco alla situazione, ormai sempre più frequente, secondo la quale la comunicazione dell’esito del tampone positivo viene formulata ai Sindaci con diversi giorni di ritardo, non consentendo, di conseguenza, l’adozione delle necessarie e tempestive misure di competenza dei Comuni atte a contrastare e/o a contenere il diffondersi dell’epidemia“, scrive Giovanni Palomba.

Un esempio emblematico è quello di una cittadina deceduta di Torre del Greco. In questo caso la comunicazione di positività, a mezzo p.e.c, è giunta appena qualche ora prima di quella successiva, con la quale s’informava l’Ente territoriale competente dell’avvenuto decesso della persona stessa.

Il primo cittadino di Torre del Greco chiede quindi all’ASL Napoli 3 che siano accelerati i tamponi per tutti i contatti dei pazienti positivi e di quelli fortemente sospetti, e che, una volta effettuato il tampone, si velocizzi la procedura per conoscerne l’esito.

La prego di voler porre in essere ogni utile intervento, con urgenza“, conclude Palomba, “atto ad individuare le necessarie modalità operative che consentano di superare le evidenziate criticità, per consentire a tutti i Sindaci di tutelare al meglio le comunità che rappresentano“.

Nella giornata di ieri, intanto, sono saliti a 34 i cittadini torresi positivi, certificati dalle preposte Autorità sanitarie dell’ ASL Na3. Ieri si è verificato inoltre un decesso; la positività della persona deceduta al Coronavirus è stata però confermata post mortem.

Potrebbe anche interessarti