Torre del Greco, in un bar la segnaletica in Napoletano per il rispetto del distanziamento sociale

Per far fronte all’emergenza Coronavirus nasce la segnaletica in napoletano. L’idea arriva dai titolari del bar Cristal Gelo, di Torre del Greco.

Il locale è pronto ad accogliere i clienti preservando, allo stesso tempo, la loro incolumità. Il rispetto delle norme anti-contagio è fondamentale, ma ricordarlo in maniera ironica probabilmente servirà ad alleggerire la pesante situazione che stiamo vivendo negli ultimi tempi.

In questo modo, il contagio da Coronavirus viene evitato seguendo la segnaletica in napoletano: “Nun te movere ‘a ccà”, “Fa’ ambressa”, “Simme pronti”, sono solo alcune delle divertenti frasi utilizzate. Queste e tante altre, apposte su degli adesivi, riempiono gli spazi destinati al consumo al banco, alla cassa, all’ingresso e all’uscita del bar.

Si tratta di veri e propri segnaposto che guidano il cliente in tutto il suo percorso all’interno del bar: dall’ingresso, al banco, passando per la cassa e per finire all’uscita. Un’idea per garantire il rispetto del distanziamento sociale ed affrontare la fase 2 col sorriso. Un modo per regalare un sorriso e vivere momenti di serenità che, probabilmente, negli ultimi mesi sono andati un po’ persi. Il modo in cui sono scritte le frasi andrebbero in verità un po’ riviste grammaticalmente, tuttavia è un’iniziativa simpatica e sicuramente efficace.

Intanto, anche il settore dei bar e dei ristoranti inizia a tirare un sospiro di sollievo. Ci vorrà ancora del tempo per ritornare alla normalità ma la riapertura, dopo mesi di chiusura, rappresenta un grande passo avanti per lavoratori e clienti.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più