Torre del Greco aiuta i commercianti: possono ampliare i dehors fino al 50% senza costi

tavolini stradaTorre del Greco Quando il presidente Giuseppe Conte annunciò l’inizio del lockdown, in cuor nostro lo sapevamo tutti che non sarebbe durato soltanto 15 giorni, specialmente stando alle notizie che giungevano dall’Asia e in particolare dalla Cina. Per questo motivo Confesercenti e Ascom si sono subito attivate per cercare di aiutare i propri associati, prevedendo uno scenario terribile dal punto di vista economico dopo il dramma sanitario.

Una collaborazione che ha portato dei frutti poiché, annunciano entusiasti Gianmarco Del Prato, presidente Confesercenti, e Giulio Esposito, presidente Ascom, il Comune di Torre del Greco ha concesso, per i locali di food e beverage, l’ampliamento dei dehors (spazi esterni dei pubblici esercizi) fino al 50% di quanto già concesso e senza costi aggiuntivi, fatta eccezione per le spese della relativa pratica che sono comunque irrisorie. L’agevolazione sarà in vigore fino al 31 ottobre 2020.

Si tratta di un’azione con cui si permette di aumentare i coperti a disposizione, che erano sensibilmente calati a causa delle norme di distanziamento tra i tavolini e dei protocolli igienico-sanitari imposti per fronteggiare l’emergenza Covid. In questo modo le attività possono lavorare di più mettendo un argine alla già complicata situazione economica.

Confesercenti e Ascom ci tengono a ringraziare l’amministrazione comunale tutta, in particolare i componenti della Prima Commissione Consiliare, i quali con a capo il presidente di commissione Gaetano Frulio, dopo varie riunioni in videoconferenza hanno ascoltato tutte le proposte ed hanno cominciato ad attuarle.

Potrebbe anche interessarti