Torre del Greco, l’Associazione Primaurora porta i bimbi sul Vesuvio a piantare nuovi alberi

bambini vesuvio
Foto Facebook Associazione Primaurora

Il Vesuvio non è solo un vulcano dormiente che fa spavento ma, è un bene prezioso per l’intero ecosistema. Prendersi cura della natura e della propria terra equivale a prendersi cura di se stessi. Un concetto che negli ultimi anni si cerca di portare sempre più in prima linea, grazie alle associazioni che lavorano sul territorio. Valorizzare il territorio ed insegnare ai bambini l’importanza della natura.

Una di queste è l’ “Associazione Primaurora“, nata per proteggere , tutelare e valorizzare l’ambiente e il territorio, nonché la natura in tutti i suoi aspetti. In collaborazione con la scuola primaria “Il Paese dei Balocchi” ha deciso di portare i bambini nella natura incontaminata del Vesuvio per piantare nuovi alberelli. I piccoli, con un entusiasmo palpabile, hanno apprezzato molto il progetto.

A pubblicare la giornata diversa che i bambini hanno svolto sul Vesuvio, è stata la stessa associazione sul proprio profilo Facebook: “Portare i bambini in Natura e piantare con loro nuovi alberelli è sempre una grande gioia e la loro felicità nello stare all’aria aperta e tra i colori della primavera non ha paragoni. La frase più bella detta da uno di loro mentre giocava tra i fiori: “ma è vero che oggi sono qui oppure è un bellissimo sogno?“.

Abbiamo un dovere enorme nei confronti delle nuove generazioni, non dimentichiamolo mai e non adagiamoci mai sugli allori per quello che abbiamo già fatto, c’è ancora tanto da fare e bisogna continuare con costanza e continuità. Proprio come fa la scuola “Il Paese dei Balocchi” il cui obiettivo, ancor prima di quello didattico, è di far vivere ai bambini delle belle esperienze meravigliose a contatto con la Natura, per farli stare bene, per farli sorridere ed accrescere in loro il senso di vero amore verso questa nostra magnifica Terra“.

 

Portare i bambini in Natura e piantare con loro nuovi alberelli è sempre una grande gioia e la loro felicità nello stare…

Pubblicato da Associazione Primaurora su Giovedì 15 aprile 2021

Potrebbe anche interessarti