Turris, Vitaglione: “Abbiamo sofferto troppo”. Calce: “Sorpreso dal pubblico di Torre”.

Vitaglione

E’ un Francesco Vitaglione molto arrabbiato, quello che si è presentato alla stampa nel post gara di Turris-Campania Ponticelli. Rispetto all’analisi del mister Santosuosso, il ds della Turris non vuole usare alibi e va dritto al punto: “Sono molto arrabbiato per la partita, perché non si deve soffrire così tanto quando la differenza di qualità tra le due squadre è così ampia. Purtroppo quando i nostri due bomber, Majella e Grezio, sono in giornata no, cala anche tutta la squadra. Mi auguro che col tempo possano fare 90 minuti a ritmi sempre elevati”.
Sulla partita invece, un primo tempo che ha visto la Turris attaccare con regolarità la porta avversaria e che “poteva finire anche sul 4-0 – spiega Vitaglione – ma abbiamo avuto il demerito di non chiuderla. Il Campania Ponticelli ha corso per 90 minuti, giocando meglio di noi nella ripresa. In questi casì bisogna solo dare merito agli avversari“.

Visione simile anche per il direttore generale della Turris, Vincenzo Calce che in conferenza spiega come “questa vittoria sia stata sofferta, ma poteva avere un risvolto diverso se avessimo segnato subito il secondo gol”.
Soprattutto nel secondo tempo si è vista una brutta Turris, probabilmente per un approccio sbagliato nei secondi 45 minuti. Calce però, non sembra vederla così: “Non credo sia stato sbagliato l’approccio alla gara, piuttosto dalla panchina ho avuto la sensazione di una squadra molto lunga – spiega il dg – nonostante tutto abbiamo vinto. Speriamo che queste vittorie siano un segno d’auspicio positivo. Che questo sia l’anno giusto per ritornare in Serie D“.
Calce ha poi voluto parlare anche di alcune situazioni extra campo, in particolare dell’ambiente che oggi si vive in città: “Stiamo riuscendo a ricompattare un ambiente dopo alcuni anni negativi. Sinceramente, non pensavo che, dopo un’estate così tribolata, il pubblico avrebbe risposto così bene: già dalla prima partita di Coppa Italia, in pieno agosto, abbiamo avuto una grande risposta dalla piazza. Non posso che esserne sorpreso in positivo“.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più