Lotta ai fitti passivi. Plessi scolastici in chiusura

Scuola-San Francesco d'Assisi

Prosegue la campagna d’abbattimento dei fitti passivi da parte dell’Amministrazione Borriello.

La giunta riprende la strada tracciata dalla precedente Amministrazione Borriello, che aveva prima approvato il piano di dimensionamento scolastico 2010/2011 per diminuire i fitti passivi e, successivamente, programmato l’istituzione di nove istituti comprensivi, con il piano 2012/2013 (approvato con delibera di Giunta nel novembre 2011).

E’ imminente, dunque, la chiusura dei plessi scolastici PARCO MEROLA e VILLA CAPANO, compresi nell‘ ISTITUTO COMPRENSIVO “DON BOSCO-D’ASSISI”.

L’obiettivo preposto sarebbe quello di risparmiare ben più di 50mila euro con la cessazione dei fitti delle due strutture di Via De Gasperi, oggetto di visite programmate da parte dell’Assessore alla Pubblica Istruzione Romina Stilo, che ne avrebbe individuato le innumerevoli criticità sul piano della sicurezza.

Il problema, però, sarebbe rappresentato dal trasferimento dei circa 145 alunni iscritti nei plessi suddetti (55 della scuola dell’infanzia e 23 della primaria a Parco Merola, 57 dell’infanzia e 10 della primaria a Villa Capano). Essi dovrebbero essere accolti nei locali disponibili all’interno della sede centrale in Viale Campania e della succursale in Via Venezia, che necessitano, però, di diversi lavori di manutenzione, come rilevato nei diversi sopralluoghi effettuati dalla Stilo.

Risulta attivo, però, l’impegno da parte della Prof.ssa Grazia Paolella, Dirigente Scolastico dell’ ISTITUTO COMPRENSIVO “DON BOSCO-D’ASSISI”, a ritardare la chiusura dei due plessi, onde evitare stravolgimenti organizzativi ad anno scolastico ormai avviato, in sostegno delle famiglie degli alunni da trasferire, che subirebbero una penalizzazione dal punto di vista logistico, e del personale scolastico in servizio.

 

 

 

 

Potrebbe anche interessarti