Racket a Torre del Greco: vetrine della boutique Novecento in fiamme

Tre incendi «sospetti» in pochi giorni fanno salire la tensione tra i commercianti del centro storico di Torre del Greco. In vista delle prossime festività natalizie – un periodo notoriamente «delicato» per le terre di camorra – scatta il primo campanello d’allarme per gli esercenti di Torre del Greco, costretti a fronteggiare un’inattesa escalation di fuoco e fiamme. Dietro cui si potrebbe nascondere, il timore degli investigatori, la longa manus dei clan che si contendono la gestione dell’affare-racket all’ombra del Vesuvio.

E’ certamente di origine dolosa, infatti, il rogo che nella notte tra martedì e mercoledì ha parzialmente distrutto le vetrine dell’outlet Novecento. Secondo la prima ricostruzione degli agenti di polizia del locale commissariato, chiamati a risolvere il giallo dell’incendio, alcuni vandali avrebbero appiccato il fuoco a un cumulo di cartoni e rifiuti trascinati davanti la nota boutique di via Diego Colamarino.

Servizio completo su Metropolis in edicola

Potrebbe anche interessarti

0 comments

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più