I carabinieri controllano Giuseppe Giugliano, acquisiti i post su Facebook

TURRIS

Potrebbero costare caro le parole pubblicate su Facebook dal presidente della Turris Giuseppe Giugliano che, ieri, ha scelto di ringraziare i suo tifosi (compresi i diffidati) scatenando sul sociale una vera e propria “guerra all’ultimo like” notata dalle forze dell’ordine.

Così come raccontato da Mary Liguori in un articolo comparso poche ore fa su “ll Mattino”, il presidente Giugliano ha voluto ringraziare la squadra e i tifosi, compresi quelli sottoposti a Daspo, incitando i “corallini” a vincere anche per tutti quelli che non possono più accedere alle partite.

post

Ad essere sotto accusa, proprio questi ringraziamenti ritenuti dai carabinieri quantomeno da attenzione. Le forze dell’ordine hanno infatti scelto di acquisire i post “incriminati”. Intanto sulla pagina del patron corallino, i messaggi di affetto e gli attestati di stima da parte dei tifosi non si contano. In tanti hanno voluto esprimere gratitudine, stima e rispetto a quel presidente così “vicino” ai tifosi.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più