Mostra dedicata al Corallo, un mese per riscoprire le nostre origini

CoralloAssocoral e il Comune di Torre del Greco, in partnership con la Fiera di Vicenza, presentano una mostra iconografica dedicata alla bellezza del corallo, dal titolo: “Seduzione senza tempo, il corallo tra memoria e modernità”, un percorso di immagini a specchio tra antico e moderno, totalmente inedito, curato da Cristina del Mare.

L’anteprima del progetto espositivo, che gode anche del patrocinio dell’ICE e dell’Interfacoltà di Moda, Costume e Gemmologia dell’Università “La Sapienza” di Roma sarà esposta a Torre del Greco dal 13 dicembre 2014 all’11 gennaio 2015.

Il progetto, vivamente apprezzato e caldeggiato, da Fiera Vicenza e dal suo Presidente, dottor Matteo Marzotto, sarà al centro dell’edizione di Vicenzaoro January dal 23 al 28 gennaio 2015 e successivamente presentato alla Fiera di marzo 2015 di Hong Kong.
Con questo progetto i promotori intendono valorizzare quelle affascinanti connessioni tra moda e gioiello, tra preziose manifatture orafe in corallo e cammei, attività che hanno dato vanto e contraddistinto la città di Torre del Greco, e le interpretazioni di questi preziosi materiali date dall’haute couture internazionale: da Valentino a Gattinoni, da Sarli a Marella Ferrera, da Mario Valentino ad Alexander McQueen solo per citarne alcuni, che hanno attinto ispirazione dal ricco patrimonio artistico collegato all’iconografia del corallo, in una ininterrotta osmosi tra eredità culturale tramandata nel tempo e capacità di elaborazione creativa del prodotto contemporaneo d’eccellenza.

LEGGI ANCHE
Storie di giocattoli. Dal settecento a Barbie a San Domenico Maggiore di Napoli

Gemma mediterranea per eccellenza, il corallo possiede una magnetica attrazione che ha da sempre esercitato un irresistibile fascino connesso ai suoi aspetti simbolici, ai valori culturali ed estetici che vanno oltre la sua tangibile connotazione materiale.
Una “seduzione senza tempo”, che ha saputo trasformare la gemma scarlatta in molteplici forme, adattandole ad epoche e stili, annullando le eterogenee mutazioni delle mode, stimolandone di nuove e inattese.

La mostra, attraverso una narrazione speculare, che intreccia memoria e modernità, preziosi gioielli e creazioni dell’Alta Moda internazionale, presenterà celeberrimi dipinti e particolari dell’iconografia artistica riferita al corallo e al cammeo, accostandoli ad immagini contemporanee pubblicate sulle più prestigiose riviste di moda e del settore orafo. Un percorso visivo inedito e stimolante, costituito da circa quaranta immagini dal forte impatto grafico e dai significativi contenuti estetici, che ribadisce e sottolinea l’inconfutabile valore estetico e simbolico dell’oro rosso, rimasto inalterato nel tempo.
Una valenza seducente che ha forgiato l’identità storica di un territorio e che ancora oggi identifica Torre del Greco nel mondo. Molteplici contenuti del valore artistico e storico saranno documentati dalla mostra che vuole diventare stimolo di una nuova e più profonda consapevolezza dell’identità culturale per la cittadinanza tutta.

LEGGI ANCHE
La Corea stregata da Pompei: enorme successo per la mostra di Uslan

I giovani allievi dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Francesco Degni”, indirizzo Liceo Artistico, prenderanno parte attiva alla divulgazione dell’evento e saranno le guide referenziate che accompagneranno gli ospiti in questo breve percorso che si snoda lungo le vie del centro storico della nostra città partendo da via Roma per raggiungere, attraversando via Salvator Noto, piazza Santa Croce.

Potrebbe anche interessarti