Torre del Greco, città invasa dai rifiuti. Di chi è la colpa?

Spazzatura

Cumuli di spazzatura in diversi punti di Torre del Greco, isole ecologiche al collasso. Un inizio di anno difficile per la cittadina corallina in tema di rifiuti. Il sindaco Ciro Borriello, con apposito comunicato stampa, tira ancora una volta le orecchie alla Ego Eco, ditta incaricata della raccolta. Viene segnalata una gestione intollerabile, sebbene da tempo e ancor di più in questi ultimi giorni, sacchetti di spazzatura sono segnalati anche laddove è vietato gettarli. Da tempo il sindaco aveva “minacciato” di multare quei cittadini che non avrebbero rispettato le regole e invece, questo non sembra sia avvenuto. Le colpe, presumibilmente, vanno divise a partire dal cittadino incivile, fino ai vertici politici della città, passando per la ditta in rotta di collisione con Ciro Borriello. Ecco cosa la nota del sindaco sulla questione:

LEGGI ANCHE
Sindaco e assessori di Torre del Greco da Salvini, il Pd: "Se ne vadano in Padania"

Il nuovo anno si è aperto, sul fronte della raccolta dei rifiuti, come peggio non si poteva. Avevano provato a comprendere le difficoltà di raccolta segnalateci il 31 dicembre, giustificandole con le eccezionali condizioni meteorologiche e con il fondo stradale reso viscido da neve e ghiaccio. Avevamo perfino cercato di chiudere un occhio circa le carenze palesatesi all’indomani dei festeggiamenti della notte di San Silvestro, mettendo in conto il fatto che in strada si trovavano i rifiuti extra dovuti a botti e altri oggetti di cui qualcuno si disfa impropriamente. Ma quello che si è registrato oggi ha davvero dell’intollerabile”.

Sbotta il Sindaco, Ciro Borriello, constatando lo stato in cui versano strade e alcune isole ecologiche di Torre del Greco: “In diversi punti– prosegue il Primo Cittadino – addirittura si registra la mancata raccolta dei sacchetti da almeno tre giorni, senza contare le tante zone dove anche lo spazzamento è del tutto latitante. Il risultato è una città invasa dai rifiuti. Non può servire a giustificare l’attuale situazione, il fatto che si sia verificata la contemporanea presentazione di diversi certificati medici da parte dei dipendenti addetti allo smaltimento della spazzatura. La ditta incaricata della raccolta in città, la Ego Eco, ancora una volta ha dimostrato la poca capacità di gestire un servizio tanto delicato e estremamente importante. Anche in questo caso l’Amministrazione, alla luce di quanto si registra in giro per la città, non potrà che prendere le opportune decisioni, provvedendo, dove necessario, a sanzionare le eventuali inadempienze”.

LEGGI ANCHE
Torre del Greco. Abbattimento vetrine abusive: prorogato al 31 agosto 2017

Potrebbe anche interessarti