Ex “Gambero Rosso” chiude dopo 30 anni di attività

villa marina

Il “Gambero Rosso” divenne un locale di spicco in via Litoranea di Torre del Greco nei lontani anni ’80. Erano i tempi in cui le famiglie, la domenica e nelle grandi occasioni, riempivano i ristoranti e i matrimoni non erano tali se non comprendevano banchetti interminabili.

Effettivamente, per quasi venti anni, il “Gambero Rosso” è stato un punto di riferimento nella zona, attirando non solo la clientela torrese.

gambero rosso_tg-2

I tempi sono cambiati e, insieme a loro, il concetto stesso di ristorazione: alle strutture pompose ed eleganti si sono sostituiti pub e locali più moderni, ai menù classici, completi di antipasto e amaro, piatti innovativi, inusuali e decisamente più economici.

Tuttavia, dal 2000 in poi, il locale ha cercato di rinnovarsi per venire incontro alle nuove esigenze, cambiando il nome in “Villa Marina“.

villa-marina

I locali principali furono indirizzati sopratutto alle grandi cerimonie e ai matrimoni, mentre, negli ultimi anni, i locali esterni, e più ridotti, sono stati adibiti a bar per accattivare un pubblico di giovani avventori serali.

Tuttavia lo storico ristorante ha dovuto, recentemente, chiudere i battenti.

Viene facile, in questi tempi, incolpare la crisi economica per ogni impresa che fallisce, ma, forse, in questo caso, il sistema economico mondiale non conta molto.

villa-marina (1)

L’intera zona della Litoranea di Torre del Greco è, infatti, un ricettacolo di locali rimasti fermi nel tempo ai loro anni d’oro. Sono strutture che hanno fatto il loro tempo, che offrono servizi e menù anacronistici e, come si può notare dai feedback sui siti, piuttosto scadenti, che, ormai, ospitano soltanto matrimoni e comunioni un po’ eccessive.

Per quanto i proprietari di questi posti chiedano alle istituzioni di favorire l’appetibilità turistica della zona, il problema del meraviglioso litorale torrese non può essere risolto dall’alto, ma dovrebbero essere gli stessi imprenditori della zona ad iniziare un radicale “svecchiamento” delle loro attività.

 

Potrebbe anche interessarti