L’antico Palazzo Fiorillo sta crollando e nessuno se ne occupa

Palazzo Fiorillo
Palazzo Fiorillo

La masseria Fiorillo, costruita, insieme alla Chiesa di San Biagio, verso la fine del seicento in zona Scala a Torre del Greco per volere del regio consigliere Antonio Fiorillo, versa in stato di completo abbandono. In parte crollata e in parte invasa da piante, accedervi è praticamente impossibile per l’evidente pericolo di crollo e per i terreni nel circondario ridotti ormai boscaglia. Ad agosto, infatti, vi si possono raccogliere delle ottime more.

Palazzo Fiorillo
Palazzo Fiorillo

A nessuno, tra politici e cittadini, pare interessino le sorti di questo palazzo tanto antico, sopravvissuto alle terribili eruzioni del Vesuvio ma non alla gretta indifferenza che contraddistingue le politiche degli ultimi venti anni portate avanti da vecchi volponi insensibili alle sorti di una città meravigliosa, ma non insensibili ai propri interessi. Eppure, se è vero che con la “cultura non si mangia”, in quanto questa arricchisce spiritualmente le persone, risulta altrettanto vero che il nostro passato, quello che ancora resiste al becero disinteresse della politica, se tutelato, potrebbe portare ad uno sviluppo del settore turistico, settore fermo ormai da anni nella nostra città, con conseguente aumento dell’offerta di lavoro e della ricchezza locale. Nel frattempo, però, si sprecano i soldi stanziati con il progetto “Più Europa” per sostituire dalle strade cittadine i basoli in preziosissima pietra lavica vesuviana con quelli in pietra lavica etnea, si distruggono i massi di lava che emergono ai piedi dei palazzi ed edifici storici, cancellando per sempre l’antico tessuto urbano cittadino e la storia della nostra meravigliosa Torre del Greco.

Ecco dove si trova Palazzo Fiorillo

[mappress mapid=”258″]

 

Potrebbe anche interessarti