Associazione le Tribù all’ex palestra GIL per il commercio equo e solidale

equo e solidale1

Sabato 28 Marzo dalle ore 17 alle ore 20, nei locali dell’ex Palestra GIL di Via Vittorio Veneto a Torre del Greco, l’associazione “Le tribù” terrà un evento di sensibilizzazione al volontariato ed al commercio equo. Un percorso fatto con gli studenti del liceo Classico De Bottis, Liceo Scientifico A. Nobel e l’istituto commerciale Morelli. Il progetto, denominato “Scuola e Volontariato” ha l’obiettivo di sensibilizzare la cittadinanza attiva verso un consumo critico. Sarà presente uno stand ove sarà possibile degustare i prodotti del commercio equo e solidale con relativa presentazione dei prodotti attraverso filmati o slides, insieme ad attività laboratoriali pensate per tutte le fasce d’età. “Il commercio equo e solidale – si legge nel comunicato – è una forma di commercio che punta alla realizzazione di pratiche di economia solidale finalizzate a uno sviluppo sostenibile, assicurando la tutela del territorio e dei diritti lavorativi e umani. Si oppone alle catene di distribuzione organizzata e alle grandi multinazionali che puntano unicamente all’arricchimento“.

equo e solidale

COMUNICATO

Torre del Greco – Sabato 28 Marzo dalle ore 17 alle ore 20 l’Associazione Le Tribù, per un commercio equo e solidale, organizza, all’Ex Palestra GIL in Via Vittorio Veneto un evento di sensibilizzazione sul volontariato ed il commercio equo, conclusione di un percorso fatto con gli studenti di alcune scuole torresi.

Alcuni studenti del Liceo scientifico A. Nobel, Liceo classico G. De Bottis, e dell’I.C. Sauro-Morelli, attraverso il progetto “Scuola e Volontariato” del CSV, Centro Servizi per il Volontariato di Napoli, hanno approfondito le tematiche del volontariato e hanno intrapreso attività pratiche presso associazioni del territorio vesuviano, tra cui anche l’Associazione Agape di San Giorgio a Cremano, associazione che si occupa di disabilità.

Gli stessi studenti saranno i promotori dell’evento di sensibilizzazione sulle tematiche approfondite attraverso il progetto rivolgendosi alla cittadinanza tutta, e essendo così protagonisti di un cambiamento che si vuole portare, di una cittadinanza attiva e di un consumo critico.

 

-Programma: Allestiremo stands per degustazioni di prodotti del commercio equo solidale e per proiezioni di piccoli filmati o slides che presenteranno il prodotto con la relativa provenienza e produzione. Si proporranno attività laboratoriali e giochi per portare il messaggio a tutte le fasce d’età.

Saranno presenti altre realtà associative di volontariato, proprio per concretizzare il discorso di “rete”  tra le diverse realtà territoriali, aldilà dei singoli obiettivi portati avanti.

 

 Cos’è il FAIR TRADE o COMMERCIO EQUO E SOLIDALE?
E’ una forma di commercio che punta alla realizzazione di pratiche di economia solidale finalizzate a uno sviluppo sostenibile, assicurando la tutela del territorio e dei diritti lavorativi e umani. Si oppone alle catene di distribuzione organizzata e alle grandi multinazionali che puntano unicamente all’arricchimento.

 

Potrebbe anche interessarti