Torre del Greco, aperto nuovo cantiere che trasformerà la zona del porto

Torre del Greco, cantiere porto scala

L’amministrazione comunale di Torre del Greco, guidata dal sindaco Ciro Borriello, apre l’ennesimo cantiere a Torre del Greco, con il progetto Porto-Scala. L’intenzione è quella di dare un nuovo volto alla zona del porto, introducendo una nuova passeggiata con verde, panchine e giostrine per i più piccoli. Qualche tempo fa Borriello ha annunciato di voler rendere Torre del Greco una cittadina svizzera, per il momento vediamo molti lavori in corso e anche un bel po’ di caos: i presupposti e la speranza di vedere i lavori conclusi in maniera efficace, tuttavia, ci sono, e i cittadini torresi attendono fiduciosi. Ecco il comunicato stampa diramato dall’ufficio stampa di Ciro Borriello:

 

Via ai lavori per la realizzazione del progetto “Porto-Scala”, ennesimo cantiere aperto nell’ambito del programma di interventi legati al programma Più Europa e promossi su impulso dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Ciro Borriello. Sono partite oggi le attività destinate alla realizzazione di una nuova passeggiata a ridosso dell’area portuale e al contempo necessarie a ridisegnare una parte di via Calastro, quella più prossima ai confini con la vicina Ercolano. Questa mattina gli operai della ditta incaricata hanno preso possesso dell’area: il progetto prevede la creazione di una passeggiata che dalla zona di via Calastro, posta a ridosso di quella che in molti conoscono come l’ex segheria, porterà nell’area posta alle spalle della passeggiata del molo di ponente dello scalo marittimo.

A tal fine, visto che non è possibile più usufruire del parcheggio a ridosso della sede della Lega Navale, contemporaneamente è stata aperta l’area di sosta individuata dall’amministrazione comunale nella zona di piazzale Ferrovia, area concessa in comodato d’uso dalle Fs: “Una decisione – fa sapere il sindaco, Ciro Borriello – che avevamo individuato da qualche tempo. Abbiamo ritenuto opportuno aprire al pubblico questo spazio, che servirà a fermare anche auto della polizia municipale, dei dipendenti comunali e dei visitatori di palazzo Baronale, in concomitanza con gli interventi che di fatto privano i diversi utenti del porto, a cominciare da chi possiede natanti, di adeguate aree di sosta”.

Una volta ultimato, il progetto “Porto-Scala” trasformerà anche la zona posta in prossimità dello scalo. Sarà infatti realizzata un’area a verde con panchine e anche un piccolo parco giochi a disposizione dei cittadini. Allo stesso tempo, verrà “rifiorita” la scogliera posta nelle immediate adiacenze del molo di ponente, mentre in mare – nell’unico punto dove non vi sarà tale barriera – verrà realizzata una scogliera sommersa: “Si tratta di un intervento ampio – afferma l’assessore ai Lavori pubblici, Luigi Mele – che per fortuna non creerà alcun disagio alla circolazione automobilistica della zona. Allo stesso tempo, sono partiti anche i lavori per la realizzazione del Centro formativo per le attività veliche all’interno del complesso degli ex molini meridionali Marzoli”.

Tutti gli interventi legati al programma Più Europa, interamente finanziati con fondi extracomunali, devono essere ultimati entro il 31 ottobre.

Potrebbe anche interessarti