Fotografare a Napoli nei giorni di pioggia

piazza dante nella pozzanghera

Scattare fotografie a Napoli dopo un intenso acquazzone può aprire scenari inattesi, dato che basalti e sanpietrini bagnati da una parte e pozzanghere dall’altra permettono di vedere e fotografare monumenti e strade da punti di vista originali e sempre differenti.  Chinandosi un po’ e trovando l’angolazione giusta potranno apparire nelle pozzanghere campanili e chiese, così come illuminati dalla tenue luce dei lampioni, alcune strade bagnate del centro antico sembreranno scenograficamente molto più interessanti.

Piazza Banchi Nuovi Napoli in bianco e nero
Piazza Banchi Nuovi Napoli in bianco e nero

Qualche esempio?

Piazza Dante vista nella pozzanghera pò apparire del tutto differente, basta indovinare l’angolazione per far apparire questo o quel monumento.  Largo Banchi Nuovi e più in generale buona parte delle strade del centro antico, assumono un aspetto quasi magico quando le luci dei lampioni si riflettono sul pavimento bagnato.   Le grandi pozzanghere che si formano in diverse zone della città possono poi permettere, una volta terminato il temporale, una “reflection” perfetta ed originale: è il caso di quanto avvenne alcuni mesi fa in villa comunale, quando si formò un vero e proprio lago

una gigantesca pozzanghera in villa comunale di Napoli

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più