Afragola, scacco matto al furbetto del parcheggio: “Bisogna rispettare i disabili”

L’inciviltà, l’egoismo e la non curanza delle regole sono purtroppo prerogative dei giorni nostri. Ad avere la peggio dell’arroganza delle persone sono sempre le classi “deboli”, gli “emarginati” della società moderna. Trovare un parcheggio negli ultimi anni sta diventando sempre più una lotta all’ultimo sangue così come combattere i “furbetti” che fermano la loro auto in posti riservati ai disabili.

La battaglia per i loro diritti dovrebbe essere la battaglia di tutti ma spesso non è così e di difenderli se ne occupano solo le associazioni. Come quella de “La battaglia di Andrea” molto attiva sul territorio napoletano che ieri ha segnalato l’ennesimo abuso di potere, un’auto parcheggiata nel posto sbagliato.

Vita senza barriere – lo sportello dedicato ai disabili

Ieri sera, ad Afragola, la Polizia Municipale, coordinata dal Comandante Colonnello Michele Orlando, è intervenuta a via Cirillo, dove era addirittura occupato uno stallo assegnato, non solo infrazione stradale, ma anche reato penale di violenza privata. “Non ci fermeremo mai di fronte a queste ingiustizie – tuona Asia Maraucci, presidente de La Battaglia di Andrea – abbiamo allertato la Polizia Municipale, e dopo appena 6 minuti é accorsa sul posto una pattuglia. Non bisogna arrendersi – prosegue – combatteremo perché questo non accada più, e soprattutto, combatteremo perché si inaspriscano le pene. I disabili vanno tutelati – conclude – ma soprattutto rispettati!“. Intanto per l’auto c’è stata la rimozione coatta con carro attrezzi.

Potrebbe anche interessarti