MESSAGGIO POLITICO ELETTORALE

De Luca: “Per dare il contentino a Salvini abbiamo accelerato la diffusione del covid”

Il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, nel corso del consueto aggiornamento alla cittadinanza, ha criticato nuovamente la presa di posizione di Matteo Salvini, contrario all’utilizzo delle mascherine all’aperto e ai vaccini per le fasce d’età sotto i 40 anni.

De Luca contro Salvini su mascherine e vaccini: “Follia”

Queste le sue parole: Siamo in un momento difficile e come sempre dobbiamo fare uso della ragione, chiarire la situazione di fatto e gli obiettivi ai quali lavorare. Abbiamo una ripresa fortissima di contagi in Italia con oltre 5 mila positivi, 261 in Campania ieri. Per evitare di cadere in un clima sbagliato di depressione e angoscia dobbiamo usare la ragione, dare un’informazione corretta e spiegare bene la situazione”.

“Tra gli elementi di tranquillità spicca la campagna di vaccinazione che ha portato a risultati significativi, seppur non completi. Un anno fa non avevamo cittadini vaccinati. Abbiamo poi un inizio di ripresa economica che ci incoraggia. Va avanti rapportata all’evoluzione dell’epidemia covid ma intanto c’è una ripresa forte. Per il resto dobbiamo capire come muoverci per evitare di fare passi indietro e per fare fronte ai problemi nuovi determinati dalla variante delta, divenuta maggioritaria anche in Italia”.

“Quando si è diffusa in Gran Bretagna e poi in Francia noi abbiamo già avuto un segnale importante. In Italia è arrivata con un mese di ritardo ma è arrivata. Partiamo da questa consapevolezza in modo da capire cosa fare. Dobbiamo completare quanto prima la campagna vaccinale. Questo è l’obiettivo prioritario, perché più si ritarda più cresce il pericolo di diffusione delle varianti, e più cresce il pericolo che la fase di epidemia si prolunghi nel tempo. Vaccinarsi è indispensabile per contenere e poi sconfiggere il covid, per consentire la ripresa delle attività economiche”.

“Alcuni soggetti politici fingono di difendere le attività economiche ma sono i nemici dell’economia. Il primo è Salvini. Poi ci sono tanti esponenti di Fratelli di Italia che rischiano di determinare un danno di lungo periodo. Per lisciare il pelo per l’apertura a tre settimane di alcune attività rischiano di produrre un aggravamento del contagio che poi determina chiusure di mesi. Questa è la strada che seguono alcuni di questi soggetti”.

“Il Governo ha deciso che la mascherina non è obbligatoria all’esterno tranne la Campania ed è stato un gesto sbagliato: per dare un contentino a Salvini abbiamo accelerato la diffusione del covid in Italia. Nessuno ha piacere a portare la mascherina ma sappiamo tutti che è piccolo sacrificio che ci consente di avere un grande beneficio. Dobbiamo capirlo altrimenti siamo irresponsabili”.

“Quando il leader della Lega dice in maniera irresponsabile che sotto i 40 anni possiamo evitare il vaccino siamo veramente alla follia. I dati ci dicono che l’età media del contagio è scesa oggi a 28 anni. Come si può dire una cosa del genere? Sono cose incredibili”.

Potrebbe anche interessarti