Festa dei Gigli di Nola, lo stilista Gianni Molaro veste quello della sposa di San Paolino

E’ il Giglio dell’Ortolano 2019 ideato dallo stilista Gianni Molaro il protagonista, nel bene e nel male, della festa dei Gigli di Nola. E’ stata la famiglia Simonetti, maestri di Festa del Giglio dell’Ortolano, a chiedere la collaborazione del noto designer di abiti da sposa come progettista del rivestimento.

Si chiama la “Sposa del Vesuvio” e rappresenta una donna che incarna la figura di Therasia, la donna nobile e ricca che San Paolino conobbe a Barcellona. Ella divenne sua moglie e lo condusse alla conversione.

Si tratta di una scultura di circa 25 metri di altezza, dove gli verrà montato un lungo velo bianco di 35 metri che sarà benedetto dal Vescovo. Domenica 30 giugno verrà portato a spalla in giro per la città di Nola durante la festa dei Gigli.

Non sono mancate però le critiche al giglio ideato da Molaro. Molti non riconoscono nella figura dalle grandi labbra turgide la santità della sposa di San Paolino. Secondo alcuni il giglio non ha nulla di cristiano.

Per il momento è esposto all’ingresso della villa comunale di Nola.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Gianni Molaro (@giannimolaro) in data:

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più