Video. Napoli, gravi minacce al consigliere Borrelli: “Se non la finisci ti taglio la testa”

Ancora minacce per il consigliere dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli. Dopo essere stato aggredito in via Marina per aver immortalato con il suo telefonino la presenza di parcheggiatori abusivi e l’appropriazione illegale da parte del bar della pista ciclabile, occupata da sedie e tavolini, Borrelli è tornato sul posto per verificare se fossero stati rimossi gli arredi posizionati sulla pista ciclabile e su parte della carreggiata.

Il rappresentante dei Verdi, però, è stato avvicinato da una persona qualificatasi come “parcheggiatore abusivo della zona”, che lo ha minacciato gravemente: “Se non la finisci ti taglio la testa”.

“Stamattina eravamo in tanti lì fuori, c’era chi era venuto perché condivide la battaglia, ma c’erano anche persone, qualificatesi come dipendenti de Il Ciottolo o di altri locali della zona o come parcheggiatori abusivi, con i quali stavamo avendo un confronto serrato, ma comunque non violento e minaccioso, fino a quando è arrivato questo signore che ha minacciato Borrelli di fronte a decine di persone”, ha raccontato Marco Gaudini, consigliere comunale dei Verdi presente al sopralluogo che poi ha aggiunto: “Chiediamo, ufficialmente, al sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, di chiedere al Prefetto la convocazione del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica per discutere del fenomeno dei parcheggiatori abusivi che hanno letteralmente preso possesso di diverse zone della città”.

Il clima che circonda la vicenda è pesantissimo, e i rappresentanti dei Verdi chiedono al Comune e al Sindaco di prevedere eventuali misure di protezione per Borrelli, che si sta esponendo in prima persona, e con coraggio, per diffondere la legalità nella città di Napoli.

IL VIDEO

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più