All posts by "Emilio Caserta"

Il 20 giugno 2019, si è tenuta una conferenza stampa alla Reggia di Portici (nella “sala cinese”), in cui è stato ufficializzato il concerto di beneficenza organizzato dall’associazione Onlus “Centro di spiritualità l’Emanuele” per la sera del 5 luglio, presso il largo della reggia (la ...

Qualche anno fa (nel 2010) nacque a Napoli, nello storico e splendido Maschio Angioino, il “Parlamento” delle Due Sicilie. Con questa notizia si chiudeva il famoso best-seller di Pino Aprile, “Terroni”, vero e proprio spartiacque del nuovo meridionalismo. Pino raccontava storia e obiettivi di questo ...

Ormai tutti sanno che San Ciro di Alessandria d’Egitto, medico e martire cristiano, divenne il Santo patrono dei Porticesi nel 1776 con decreto di papa Pio VI. Un legame mai più spezzato, ma sempre forte tra i cittadini ed il Santo, anche in periodi di forti crisi ...

Di Emilio Caserta e Francesco Pipitone Si è tenuto ieri mattina il corteo in memoria degli operai di Pietrarsa trucidati dai bersaglieri il 6 agosto 1863. Si tratta della prima strage operaia dell’Italia unita, che tuttavia lo Stato ha scelto di non celebrare: adottando come ...

Il Reale Opificio di Pietrarsa fu costruito nel 1842 tra Portici e San Giovanni a Teduccio e divenne la prima fabbrica metalmeccanica in Italia per produttività, occupati ed estensione. Voluto da Ferdinando II di Borbone, occupava 1050 lavoratori al giugno 1860 (tre mesi prima dell’arrivo ...

Ufficiale ormai da tempo la scelta della Zecca di Stato sullo stop alla produzione delle monete “di acciaio e rame” da 1 e 2 centesimi, con un lento arrotondamento dei prezzi anche nei supermercati (i primi Esselunga e Conad). Il motivo principale? Un caso veramente ...

Il 13 aprile 2019, a San Giorgio a Cremano, un evento epocale: piazza Vittorio Emanuele II di Savoia è diventata piazza Carlo di Borbone. Centinaia di persone a salutare un altro step di una vera e propria rivoluzione culturale di fronte alla quale è difficile, ...

“Benvenuti a Casalduni, paese di eccellenze alimentari, ricco di storia e terra di briganti (14 Agosto 1861)”. In sintesi è quello che dice il nuovo cartello di benvenuto posto all’ingresso del paesino nel Beneventano, famoso non solo per i suoi prodotti tipici (“olio, vino, miele ...

Ogni anno il 17 marzo viene ricordato come la data della “festa dell’unità nazionale” ma non tutti la pensano così. È di fatto la data di proclamazione (in lingua francese!) dell’unità d’Italia e dell’inizio della “questione meridionale”. Nello stesso anno il re Vittorio Emanuele II ...
busto

Nel dicembre 2016 il consiglio comunale di Napoli approvò all’unanimità la rimozione del busto dal palazzo della Borsa del generale piemontese Enrico Cialdini, uno dei maggiori responsabili dei massacri del Sud, delle stragi di Gaeta, Pontelandolfo, Casalduni (1860-61) e delle altre città durante il periodo ...

Anche quest’anno a Gaeta è stato organizzato (dal 15 al 17 febbraio) il più grande raduno del mondo borbonico/meridionalista, con il Movimento Neoborbonico, un Movimento culturale impegnato da oltre un quarto di secolo nella ricostruzione della storia del Sud. A Gaeta ogni anno si condividono ...

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più