Circumvesuviana, tragedia sfiorata: albero si abbatte su treno in corsa

Paura ieri pomeriggio a Napoli quando un albero si è abbattuto, causa condizioni metereologiche avverse, su un treno della Circumvesuviana in corsa. Per fortuna è stato registrato solo un grande spavento, ma nessun ferito, tra i passeggeri che viaggiavano sul convoglio che da Napoli arriva a Poggiomarino.

Partito dopo poco le 14 da Porta Nolana, il treno, si è ritrovato, dopo circa un’ora, nel bel mezzo di un temporale, proprio mentre stava attraversando una zona piena di alberi e vegetazione che costeggiano i binari. Come detto, nessun ferito tra i passeggeri, poi evacuati, ma il treno è rimasto danneggiato e il traffico sulla linea in tilt per ore.

Duro il commento del sindacato Orsa che accusa: “Tragedia sfiorata al di là della fatalità, non immaginabile o prevedibile, resta da mettere in evidenza le gravi condizioni di sicurezza delle linee ferroviarie che in molti punti sembra che attraversino un folto bosco. Non a caso le operazioni di soccorso per far evacuare i viaggiatori sono state fortemente rallentate perché in quel punto, oltre ad essere presenti i grossi alberi che sono caduti, vi è anche un vero e proprio bosco“.

Sulla sicurezza dei viaggiatori – ammonisce il sindacato – e dei lavoratori non si può e non si deve risparmiare, soprattutto il lavoro di adeguamento a ciò che prevedono le norme di sicurezza non può subire rallentamenti o pause di nessun tipo. Questo non lo dice Orsa, ma la legge“. Un episodio simile si verificò 9 anni fa, quando un albero cadde davanti ad un treno partito da Castellammare di Stabia, ma in quell’occasione restarono feriti il capotreno ed il macchinista.

Potrebbe anche interessarti