Sciopero Trenitalia: previsto un nuovo lunedì nero. A rischio la metro linea 2


Non inizia nel migliore dei modi il mese di dicembre per i pendolari campani. Dopo lo sciopero di martedì dei mezzi di trasporto della Anm e il disservizio di ieri sulla linea 1 della metro, una cattiva notizia arriva ora da Trenitalia.

La segreteria regionale Campania della sigla USB Lavoro Privato ha infatti proclamato uno sciopero del personale mobile della direzione regionale Campania di Trenitalia, dalle 09 alle 17 di lunedì 16 dicembre. Otto ore di stop. A rischio quindi la linea 2 della metropolitana, da San Giovanni Barra e Pozzuoli, che viene gestita proprio da Ferrovie dello Stato.

Per lo sciopero del 10 dicembre, l’Azienda Napoletana di Mobilità aveva diffuso i dati sull’adesione del personale. Questo il comunicato:

“ANM informa che, al di fuori delle fasce di garanzia regolarmente servite, lo Sciopero di 24 ore, indetto dalle sigle sindacali USB – ORSA – FAISA CONFAIL, ha fatto registrare un’adesione per i mezzi di superficie del 30%. Per l’intera giornata ha infatti circolato il 70% dei bus programmati. Lo sciopero ha invece causato il blocco della circolazione della Metro Linea 1 seppure con una bassa adesione del 22% del personale in turno. Sempre in mattinata sospeso il serviziodelle Funicolari Centrale, Montesanto e Mergellina, mentre ha funzionato solo con corse dirette la Funicolare di Chiaia. Nella fascia pomeridiana, dalle ore 15.00 circa (prima dell’inizio della seconda fascia di garanzia), ha riaperto al pubblico la Funicolare Centrale con sole corse dirette e chiuso al pubblico l’impianto di Chiaia. In totale per le Funicolari, l’adesione registrata è stata pari al 44% del personale distribuito sui due turni”.

Potrebbe anche interessarti