Video. “Napoli è CASA”. Una dichiarazione d’amore alla città partenopea

napoli-golfo

Con questo video la youtuber Martina Piccu disegna un profilo della città di Napoli, raccontandone le cose belle e i lati positivi, rivolto non solo a chi ci è nato ma soprattutto a chi non la conosce e si ferma ai mille pregiudizi che questa città subisce ogni giorno.

A fare da “colonna sonora” alle splendide immagini dei vicoletti, delle grandi piazze e alle vedute mozzafiato che solo Napoli sa offrire, è la voce della youtuber campana che con alcune sue considerazioni racconta, come in una poesia, le cose più caratteristiche riuscendo a far scorrere davanti agli occhi degli utenti le immagini della città partenopea.

” Napoli, criticata da tutta Italia.
Io non ci riesco proprio a farlo.
Napoli è …
I panni stesi sul balcone.
La gente che urla nei mercati.
I bambini che giocano a pallone per strada.
Napoli è il cornetto caldo alle due del mattino.
Napoli sono i bei ragazzi a Dante.
Napoli sono ritrovarsi a piazza del Gesù.
Napoli è passeggiare a Mergellina e vedere le luci piu belle.
Napoli è il Vesuvio in tutto il suo splendore.
Napoli sono i ragazzi in motorino senza casco, le bancarelle lungo i viali.
Napoli è l’odore di caffè di prima mattina ovviamente gia zuccherato.
Napoli sono i ‘concerti’ in piazza.
Napoli è Clementino Rocco Hunt e gli ormai separati Co sang.
Napoli sono i neomelodici o i bambini che fanno canzoni sulla nutella.
Napoli è un mondo a parte.
Potrei parlarne per ore, potrei dirvi anche tanti lati negativi, potrei dire tutte le sofferenze che mi ha portato questa regione e questa città, ma ha così tante cose belle da farmi dimenticare quelle brutte.
Napoli, la Campania, non è solo rapine, camorra e pattumiera.
Napoli è gente sempre cordiale e sorridente.
Napoli è magia e per me rimarrà sempre un posto chiamato CASA” .

Questo è il pensiero di Martina e di tutti quelli che si sentono morire ogni qualvolta si parla male della propria città o di quanti costretti ad emigrare per cercar lavoro, solo a Napoli si sentono veramente a “CASA“.

Potrebbe anche interessarti