Napoli, attenti ai Rolex: ma i truffatori sono i turisti furbetti

turisti truffa rolex

Napoli – È facile dire “mi hanno rubato il Rolex a Napoli” considerata la reputazione che ha la città, soprattutto grazie ai media che la descrivono solo attraverso i furti. Così i turisti si sono organizzati per mettere a segno delle vere e proprie truffe internazionali.

Ma come funziona la truffa? Semplice! I turisti prima di fare un viaggio a Napoli, assicurano i propri gioielli ad un’agenzia assicurativa, compreso il preziosissimo Rolex. Una volta arrivati a Napoli denunciano ai carabinieri di aver subito lo scippo del costoso orologio. Tanto, per chi vive all’estero subire uno scippo a Napoli è normale e quindi nessuno potrà mai sospettare che quel turista sta facendo il furbo. Così lo straniero inventa, durante la denuncia, di aver subito un furto con destrezza e siccome non parla l’italiano, nessuno oserà chiedergli i particolari della rapina. Tornati a casa, si fanno rimborsare ciò che gli sarebbe stato sottratto nella rapina inesistente.

Le assicurazioni hanno lanciato diversi appelli, l’ultima per un caso di truffa accertato ad Ischia. Per il momento la questura di Napoli non metterà in atto procedure speciali per accertare i casi di truffa, mentre ultimamente gli uffici che ricevono denuncia sono diventati molto più attenti e scrupolosi.

Potrebbe anche interessarti