Appello social di Saviano: “Tendiamo le mani verso i migranti. E’ nostro compito”

Dopo la firma del Decreto Sicurezza bis da parte di Mattarella, infiamma di nuovo la polemica sull’immigrazione. E così l’opinione pubblica italiana torna a dividersi tra buonisti e cattivisti, su quale sia la scelta giusta da adottare al riguardo.

Sulla questione, è tornato a parlare un personaggio che ha sempre messo in luce le sue opinioni in tema di accoglienza: Roberto Saviano. Lo scrittore infatti ha invitato di nuovo gli italiani a tendere verso l’accoglienza e il rispetto della vita umana.

In un post Facebook (pubblicato proprio oggi, prima della firma del decreto da parte del Presidente della Repubblica), egli scrive: La nave Open Arms è da 7 giorni in mare con 121 persone a bordo, di cui 32 minori. Farla sbarcare è necessario. Il solito ricatto del governo (riversare le responsabilità su Malta e Spagna, che hanno, tra l’altro, accolto molti più migranti dell’Italia) non fa altro che peggiorare le condizioni di queste persone. Il Decreto Sicurezza bis viola apertamente la Costituzione italiana e la Convenzione di Ginevra”.

Il mio invito – continua Saviano – è a fotografarci mentre tendiamo la mano e postare la foto sui social per contenere la massa di sterco che il Ministro della Mala Vita Salvini e suoi scherani stanno diffondendo sul web. La propaganda sovranista, colma di bugie, distrae dal tradimento delle proprie promesse attaccando chi salva persone in mare. Far capire che salvare vite è difendere la nostra vita deve essere nostro compito. No al #DecretoMalaVita. #SiamoTuttiOpenArms”.

Saviano esorta quindi al rispetto delle  vite umane in mare e a protestare contro l’entrata in vigore del decreto voluto dal Ministro degli Interni, Matteo Salvini. Vedremo come andranno le cose in futuro.

Potrebbe anche interessarti