Loading...

Rivolta Napoli. Insigne a De Laurentis Jr.: “Noi torniamo a casa nostra!”

lorenzo insigne

E’ ancora caos nella SSC Napoli per quanto accaduto ieri al termine della partita di Champions League Napoli-Salisburgo. La squadra doveva recarsi a Castel Volturno per un ritiro, ma gli azzurri si sono rifiutati di andare e, con i propri mezzi, sono tornati alle loro case. Solo mister Ancelotti ha dormito a Castel Volturno dopo aver rifiutato la conferenza stampa con la Uefa, cosa che costerà una pesante sanzione al club.

Il ritiro era stato imposto dal presidente Aurelio De Laurentiis come modo per riorganizzare la squadra dopo gli insuccessi in Campionato. Una decisione che, però, a molti giocatori è sembrata molto simile ad una punizione. In molti, infatti, avevano richiesto di iniziare il ritiro un po’ più tardi, magari a partire da giovedì, per renderlo meno simile ad una clausura, ma la società è stata inamovibile.

Così, ieri sera, la protesta è scoppiata nello spogliatoio. Stando alle ultime indiscrezioni sull’accaduto, Lorenzo Insigne, a capo degli azzurri ammutinati, si sarebbe rivolto al figlio del presidente, Edoardo De Laurentiis, con tono molto aspro: “Noi torniamo a casa nostra… – gli avrebbe detto – dillo pure a tuo padre”.

Una vera e propria sfida al vertice che, sicuramente, avrà delle ripercussioni sui giocatori, anche solo sanzioni contrattuali. Intanto questa mattina ci sarebbe stato l’incontro a Castel Volturno fra la squadra ed Ancelotti, sperando che i toni possano abbassarsi e possa tornare la pace per la maglia azzurra.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più