Ercolano, distrutto il centro tamponi. Il sindaco Buonajuto: “Vergognatevi, mi sono venute le lacrime”

ercolano centro tamponi

Incredibile quanto accaduto ad Ercolano. Ignoti nella notte hanno vandalizzato, distruggendolo, il centro tamponi. Un gesto che ha colpito nel profondo il sindaco Ciro Buonajuto che questa mattina si è recato sul posto per constatare i danni.

ERCOLANO: VANDALIZZATO CENTRO TAMPONI

Immagini che hanno fatto venire le lacrime agli occhi al primo cittadino spingendolo a scrivere un post di denuncia sul suo profilo Facebook:

“VERGOGNATEVI! Siete delle persone senza scrupoli e senza spina dorsale. Non riesco a trovare altre parole per un gesto così schifoso. Stanotte avete sfasciato il centro tamponi di Ercolano, vandalizzandolo. Stamattina quando mi sono recato sul posto, per accertarmi di quanto accaduto, mi sono venute le lacrime agli occhi. Non riesco a comprendere il senso di un simile atto; dimostra solo quanto poco vi importi della salute e del bene della vostra comunità e dei vostri cari. Non avete dei genitori anziani, un figlio, un congiunto di cui dovervi prendere cura? Con quello che avete fatto dimostrate di non dare valore alla vita. Esprimo solidarietà agli operatori sanitari, infermieri e volontari della protezione civile, che erano con me stamattina, e che ogni mattina mettono cuore e impegno nel loro lavoro“.

I tamponi sono infatti indispensabili per individuare e limitare i contagi. Distruggendo questo centro, si è impedito a persone che ne avevano necessità di attestare la loro positività o negatività facendo perdere del tempo prezioso. Una bravata che può costare caro. A febbraio un altro episodio simile aveva sconvolto il sindaco di Castellammare di Stabia. Presso il drive-in erano stati infatti rubati mascherine e tamponi.

Potrebbe anche interessarti