In arrivo l’app che memorizza tutto: fornirà le prove contro bulli e stalker

Arriva la prima app al mondo che potrà contrastare in maniera più decisa i fenomeni di bullismo, soprattutto cyberbullismo, e stalking. Si chiama Mytutela, è completamente gratuita e verrà presentata oggi al tavolo permanente interistituzionale per la prevenzione e il contrasto della violenza nei confronti delle donne e dei minori presso il tribunale di Roma.

Si tratta di un app che promette di rivoluzionare le modalità di contrasto ai fenomeni sempre più diffusi di molestie sui social, spesso difficili da combattere per l’anonimato del molestatore. Mytutela sarà in grado di fare una copia forense dei dati sul cellulare. Foto, messaggi, email, chat di whatsapp, ogni dato utile verrà conservato e memorizzato con il fine di individuare stalker, bulli e ogni tipo di molestatore.

L’app si prevede possa essere utilizzata anche all’estero. È frutto dell’idea di un ingegnere elettronico e di un tecnico informatico, già consulenti di procure e tribunali, insieme ad un’esperta di social network. Si propone di diventare uno strumento utile non solo alla forze dell’ordine e all’autorità giudiziaria ma anche e soprattutto alle vittime di molestie che così potranno portare delle prove concrete in caso di reati contro donne e minori.

COME FUNZIONA.

Una volta scaricata l’applicazione Mytutela, si segnala il numero dello stalker e la sua email, poi l’app farà tutto da sola. Terrà memoria di chiamate, messaggi, foto, video e testi di email. Registrerà e memorizzerà anche le chiamate e fornirà un calendario dove le vittime potranno segnare tutti gli eventi. Anche se il cellulare venisse distrutto tutti i dati sarebbero comunque salvati.

L’app, inoltre, segnalerà agli utenti con una serie di alert, quando le chiamate o i messaggi saranno troppi, indicando così i reati che potrebbero essere contestati. Il sistema riconoscerà automaticamente come molestie espressioni quali: “ti uccido”, “ti faccio fuori”, “lo dico a tutta la scuola”, “pubblico le tue foto”.

LEGGI ANCHE  Napoli. Falso account per monitorare la ex, minacce di morte: 3 stalker in arresto

L’applicazione potrebbe essere disponibile già per l’estate su Android, mentre per fine anno anche su Apple Store.

Potrebbe anche interessarti