Santa Maria C.V. Paga per fare sesso, invece la lega e la riempie di botte: donna lasciata ferita in strada

Prostituzione39enne aggredita e rapinata a Santa Maria C.V., nel Casertano. Come riporta CasertaNews, una prostituta è stata avvicinata con la scusa di avere una prestazione sessuale ma è stata picchiata e rapinata da due uomini.

Santa Maria C.V., donna lasciata ferita in strada

E’ successo domenica sera sulla Strada Provinciale 7Bis a Santa Maria Capua Vetere, nei pressi del sito di compostaggio dei rifiuti dove la donna è stata abbordata da un 40enne di Casavatore. La donna è salita a bordo dell’auto dell’uomo che l’ha condotta in un luogo appartato. La 39enne però è stata picchiata violentemente dall’uomo e da un suo complice, un 18enne di Castello di Cisterna giunto a bordo di una Audi A1,. Non solo: l’hanno legata polsi e caviglie con delle fascette da elettricista.

La donna ha cercato di ribellarsi ai due aggressori mordendo il braccio di uno, ma i due uomini le hanno sottratto la borsa con dentro 40 euro e i telefoni cellulari, lasciandola ferita per strada. E’ stata soccorsa da un cliente di passaggio che l’ha portata all’ospedale di Caserta dove le hanno dato una prognosi di 15 giorni.

I due aggressori sono stati arrestati

La squadra investigativa del commissariato di Santa Maria Capua Vetere hanno rintracciato i due individui che sono stati riconosciuti dalla vittima. Nella tasca del 18enne hanno ritrovato i 40 euro sottratti alla vittima e sul braccio aveva anche un morso. I due sono stati arrestati dagli agenti del commissariato sammaritano e sottoposti ai domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.

Potrebbe anche interessarti