Napoli, musicisti ucraini in concerto per la pace: ricavato ai solisti di Kiev

napoli concerto paceNAPOLI – Unire la musica e la solidarietà. Venerdì 11 marzo, alle ore 21.00, presso il Complesso Monumentale di Donnaregina si terrà il concerto per la pace dell’Orchestra da camera “I Solisti di Kiev” con la partecipazione solistica di Francesco Di Rosa, già primo oboe della Scala ed attualmente dell’Accademia di Santa Cecilia. In programma brani di Albinoni, Vivaldi, Rota, Skoryk, Berezovskij e Bellafronte.

NAPOLI, VENERDI’ IL CONCERTO PER LA PACE

Fondata nel 1996 da Bohodar Kotorovych, l’Orchestra è un importante ambasciatore della cultura musicale ucraina in tutto il mondo, proponendosi in molte tournée a livello internazionale. Diretto dal Maestro Valerj Sokolov, il complesso vanta collaborazioni con musicisti del calibro di Gérard Caussé, Jeremy Menuhin, Alexandar Madžar, Gary Hoffmann, Nikita Borisoglebsky e David Geringas.

Il Concerto per la pace, prodotto da Euro Artists, nasce per iniziativa del Maestro Michele Campanella, grazie al fondamentale sostegno di Gesac, al Comune di Napoli e all’apporto dell’Ordine degli Avvocati e del Rotary Posillipo e viene ospitato da uno dei più straordinari monumenti nel cuore della Città per volontà della Curia arcivescovile.

RICAVATO AI MUSICISTI

Ciascuno dei soggetti coinvolti ha aderito con entusiasmo all’iniziativa di solidarietà, dando la possibilità di supportare concretamente i musicisti ucraini in tour in Italia proprio durante l’inizio degli eventi bellici che hanno reso impossibile il rientro in patria. Il concerto napoletano, che rappresenta un vero inno alla pace e un atto di solidarietà, consentirà ai musicisti di prolungare il loro soggiorno in Europa, in attesa dell’auspicato ritorno a casa. L’intero incasso sarà quindi destinato direttamente ai musicisti.
I biglietti, il cui costo varia da 10 a 20 euro, sono disponibili on line sul portale Museo diocesano Napoli e al desk del Museo Diocesano in Largo Donnaregina.

Potrebbe anche interessarti