Take Five, il gangster movie made in Naples al cinema

Take Five

Un ricettatore, un gangster leggendario, un pugile squalificato a vita, un fotografo ex rapinatore e un idraulico con il vizio del gioco saranno i protagonisti di Take Five, un film di Guido Lombardi, distribuito da Microcinema, che sarà al cinema da giovedì 2 ottobre 2014: “Con Take Five ho provato a raccontare la storia di cinque “irregolari”, tutti con un sogno in comune, quello di arricchirsi. Per una forma di riscatto, per sfuggire ai propri fantasmi, o più semplicemente perché ognuno di loro crede che il denaro sia l’unica cosa per la quale valga la pena di vivere. Ma ho voluto raccontare anche cinque solitudini, che solo per pochi giorni si incontrano in nome di un progetto comune. Prevedendo tuttavia che la loro non può che essere un’unione fittizia, che duri il tempo di una rapina. Fino all’epilogo clamoroso ma inevitabile: la perdita del denaro per cui hanno lottato e la perdita dell’innocenza. Girando Take Five ho fatto ricorso, consapevolmente, agli archetipi del film di genere, pur volendo raccontare, a mio modo, una porzione del nostro tempo. Un tempo, una società, dove le persone sono sole, ossessionate, depresse. Dove i soldi, il successo, la fama rappresentano l’unica forma di riscatto da un anonimato altrimenti giudicato insopportabile.”

Ambientato in pochi ma significativi ambienti di Napoli, Take Five è un film realizzato con un’accurata ricerca socio-antropologica incentrata sul mondo della piccola malavita organizzata.

La storia del film è avvincente e per lo più recitata in dialetto partenopeo. Il cast di attori è ottimo, quasi tutti hanno avuto un percorso di vita impressionante: in molti si ritrovano a recitare un copione di una sceneggiatura che ha rappresentato parte della loro vita passata. Il titolo della pellicola è ispirato al brano jazz registrato dal Dave Brubekc Quartet nel 1959 divenuto famoso per il suo irregolare tempo quintuplo in cinque beat che ha dato origine all’espressione idiomatica il cui senso è “Prendine Cinque”, e cinque sono appunto i protagonisti del film.

Il regista Guido Lombardi ha esordito nel 2011 con il film Là-bas – Educazione criminale che è stato premiato come miglior film tra quelli presentati nella Settimana della Critica e come miglior esordio tra tutti quelli passati alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Altre opere di Lombardi sono backstage e documentari, il cortometraggio Vomero Travel, le opere collettive Napoli 24 e Venezia 70, Future Reloaded e il romanzo Non mi avrete mai.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=ETM5dWkRanU&feature=youtu.be[/youtube]

 

Cast tecnico:

regia GUIDO LOMBARDI
da un’idea di GUIDO LOMBARDI e GAETANO DI VAIO
aiuto regia SERGIO PANARIELLO
casting CLAUDIO GRIMALDI
organizzazione generale ANTONIO ALESSI
direzione di produzione ANDREA LEONE
scenografia MAICA ROTONDO
costumi FRANCESCA BALZANO
suono in presa diretta DANIELE MARANIELLO
montaggio del suono MARCO BENEVENTO
musiche originali GIORDANO CORAPI
edizioni EMERGENCY MUSIC ITALY
montaggio ANNALISA FORGIONE (AMC)
fotografia FRANCESCA AMITRANO
un film prodotto da GAETANO DI VAIO
GIANLUCA CURTI
DARIO FORMISANO
sceneggiatura e regia GUIDO LOMBARDI

Cast artistico:

O Sciomèn PEPPE LANZETTA
Sasà SALVATORE STRIANO
Ruocco SALVATORE RUOCCO
Carmine CARMINE PATERNOSTER
Gaetano GAETANO DI VAIO
‘O Jannone GIANFRANCO GALLO
‘O Ninnillo ANTONIO PENNARELLA
Antonio ANTONIO BUONOMO
’A Jannona VITTORIA SCHISANO
Il Direttore di banca ALAN DE LUCA
Il Medico MARCO MARIO DE NOTARIS
con la partecipazione di
ESTHER ELISHA – Esther
e per la prima volta sullo schermo
EMANUELE ABBATE – ‘O guaglione

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più