Benevento STREGA-to dal Napoli. Goleada azzurra e tripletta di Mertens! VIDEO DEI GOAL

Dopo quasi 30 anni, il San Paolo è ritornato ad essere teatro del derby campano: Napoli- Benevento. I cugini stregoni in cerca di un risultato positivo e utile alla classifica, trovano un’ennesima sconfitta, lasciando il capoluogo campano con un pesante 6-0.

Ad aprire le danze è proprio Allan, che al 3′ del primo tempo trova un buon duetto con Mertens, che prende in pieno Belec, ma il centrocampista granitico azzurro è in quel fazzoletto di campo riservato agli arieti puri, approfitta della respinta maldestra del portiere sannita e con un colpo di destro, mette dentro. 1 a 0. Il Napoli scoordinato, impacciato e maldestro visto contro lo Shakhtar è solo un brutto ricordo. Da subito in partita e con il solito piglio aggressivo, gli azzurri non perdono mai il pallino della gara, creando, con tecnica e fantasia, azioni interessanti e al cardiopalma. Il Napoli è sovrano del campo, del pressing, del possesso palla e della gara e infatti al 14′ arriva la perla tecnica di Insigne che finalmente sigla la sua prima rete in campionato. Spalle alla porta, il Magnifico controlla l’assist di Ghoulam e in girata mette nell’angolino alto della porta, con una facilità e disinvoltura, che solo i campioni possono ostentare. 2-0. Al 23′ il capitano cerca con un colpo di testa in tuffata, di scrollarsi tutte le critiche e le accuse di un calo fisico, ricevute dall’inizio di campionato, ma Belec dice no! Al 26′ Mertens cala il tris. Su assist di Insigne. Il folletto con un tocco a mezz’aria, disegna un’acrobazia in aria e un goal spettacolare. Al 31′ Callejon invece fa il poker. Tutta l’azione è partita dal genio di Ghoulam, che sfreccia sulla fascia e con un tiro da biliardo travestito da assist, cerca in diagonale Insigne che in scivolata cicca il pallone ma è subito pronto Callejon che con il mancino non sbaglia. 4-0. Sullo scadere ci riprova ancora Hamsik a mettere la firma alla goleada azzurra, con uno splendido tiro dalla distanza, ma Belec si immola in una parata plastica.

Al 2′ del secondo tempo, è lo spagnolo Callejon che con un suo solito e tipico movimento a taglio, tenta di riprendere il ritmo del primo tempo, ma tira un pallone che non è del tutto in rete, parato in extremis sulla linea di porta da Belec. Anche con ritmi più moderati e meno frenesia nella costruzione, il Napoli continua a far mangiare la polvere ad un Bevenento acerbo e piccolo rispetto agli azzuri. L’immaturità e l’ingenuità dei sanniti si evidenzia con il difensore Chibsah, che commette un evitabile fallo in area regalando un rigore al Napoli. Sul dischetto va il belga Mertens, il portiere intuisce, ci mette i guantoni, ma il tiro è troppo potente. 5-0. Con la sicurezza del risultato, Sarri inserisce il primo acquisto gioiello di questo calcio mercato estivo, Ounas, in sostituzuone a Callejon, che insieme a Giaccherini, subentrato all’11 del secondo tempo, in sostituzione ad Insigne, sono i due inediti esterni d’attacco. E’ proprio l’ex del Bordeaux a procurarsi un rigore, il secondo. E ancora Mertens non sbaglia. Ed è tripletta del belga! 6-0.

Il Napoli è stato strepitoso. Il divario tecnico tra le due cugine campane è abissale e il risultato finale del match è decisamente più che giusto. Se da una parte i tifosi possono tirare un sospiro di sollievo per la rassicurazione, avuta dal campo, che il Napoli è la solita macchina da goal di sempre, dall’altro resta il grande rammarico per la partita di Champions contro lo Shakhtar, sprecata e sciupata, da una squadra incredibilmente spenta e statica, che nella realtà non esiste! Perchè gli azzurri sono quelli dal gioco veloce, intelligenti tatticamente e fantasiosi e precisi nelle manovre. Insomma la squadra vista oggi. E se il record dell’imbattibilità è sfumato in Ucraina, il San paolo da Febbraio 2017 continua ad essere una fortezza inespugnata!

VIDEO DEI GOAL:

Goal di Allan al 3′

[youtube]watch?v=bHcUg3BwEfU[/youtube]

Goal di Insigne al 14′

[youtube]watch?v=vgIZiHeSflk[/youtube]

Goal di Mertens al 26′

[youtube]watch?v=VZ1IVmqpcWc[/youtube]

Goal di Callejon 31′

[youtube]watch?v=z_IZOtqVIkU [/youtube]

Goal di Mertens sul rigore al 20′ s.t

[youtube]watch?v=fiV4n30bfho[/youtube]

Goal di Mertens sul rigore 45′ s.t

[youtube]watch?v=xAzR7a1zlMI[/youtube]

IL TABELLINO

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan (27′ s.t Rog), Jorginho, Hamsik; Callejon (20′ s.t Ounas), Mertens, Insigne (11′ Giaccherini). All. Sarri.

BENEVENTO: Belec: Venuti, Lucioni, Antei (33′ p.t Letizia), Di Chiara; Lombardi (31′ s.t Parigini), Viola, Chibsah, Lazaar; Coda, Armenteros (9′ s.t entra Cataldi). All: Baroni.

MARCATORI: Allan al 3′ p.t, Insigne al 14′ p.t, Mertens al 26′ p.t, Callejon al 31′ p.t, Mertens 20′ s.t rigore, Mertens al 44′ s.T (rigore)

AMMONITI: Letizia al 36′ p.t, Chibsah al 20′ s.t

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più