Juve-Napoli senza africani, avv Chiacchio: “Possiamo provare a rinviarla”

juve napoli rinvioIl Napoli è primo in classifica a punteggio pieno e vola sulle ali dell’entusiasmo. I tifosi sono esaltati dal gioco che la squadra sta mostrando in campo sotto la guida di Spalletti. La voglia di vedere i propri beniamini portare in alto i colori di Napoli è tanta, così come la preoccupazione per le possibili assenze causa Coppa d’Africa tra gennaio e febbraio.

Rinvio Juve Napoli – parla l’avvocato Chiacchio

Chi sta facendo la differenza nel Napoli, in questo inizio di stagione, sono i tre leoni africani: di uno non c’erano dubbi e parliamo di Koulibaly. Uno sta confermando il bel finale di stagione dello scorso anno (Osimhen) e l’altro è la sorpresa assoluta di questo Napoli, Frank Anguissà. I 3 però, molto probabilmente, verranno convocati dalle loro rispettive nazionali per gli impegni di Coppa d’Africa che inizieranno con il nuovo anno.

Una bella gatta da pelare per Spalletti e una preoccupazione enorme per i tifosi azzurri, non solo per l’assenza durante quel mese ma, soprattutto, per possibili infortuni che rischierebbero di compromettere la stagione azzurra. Sull’argomento si è espresso l’avvocato Eduardo Chiacchio, esperto di diritto sportivo, che molte volte ha preso parte a decisioni importanti in casa azzurra.

L’avvocato ha parlato a Radio Punto Nuovo di un possibile rinvio della partita Juventus Napoli in programma il prossimo 6 gennaio – quando non ci saranno i suddetti giocatori: “Le norme parlano chiaro, non si possono eludere le convocazioni in nazionale. Per il rinvio di Juve Napoli ci possiamo provare. Se la Juventus, che è stata sempre così rispettosa delle norme, che ha assunto sempre un atteggiamento di totale distacco (ricordiamo che l’anno scorso non si è mai costituita a giudizio quando ci fu il procedimento), non si oppone, penso sicuramente si potrà essere rinviata“.

Potrebbe anche interessarti