Sant’Agnello. Divieto di balneazione: batteri e nafta nel mare

mare inquinato divieto di balneazioneSant’Agnello, una delle località balneari più incantevoli della costa e uno dei Comuni più attenti alla pulizia del mare: proprio in questa terra è stata emessa un’ordinanza da parte del sindaco, Piergiorgio Sagristani, la quale vieta la balneazione nella zona di Punta San Francesco. 

La motivazione del divieto del primo cittadino riguarda la quantità di batteri presenti nell’acqua marina, decisamente sopra la norma consentita. La situazione sarebbe peggiorata dopo il temporale di domenica passata. Pertanto il sindaco avrebbe chiesto all’Arpac le controanalisi per verificare, effettivamente, il grado di inquinamento e di pericolo per il pubblico.

Tuttavia, il WWF, nel frattempo ha denunciato la presenza di una enorme macchia di nafta a mare, tra il golfo di Pecoriello e La Marinella (come riporta Positano News): l’organizzazione ambientale ha così allertato le guardie costiere da Sorrento fino a Castellammare di Stabia.

Voci indiscrete informano, infatti, di un’indagine della GORI che coinvolgerebbe una nota attività ricettiva del posto, che scaricherebbe direttamente a mare.

Potrebbe anche interessarti