MESSAGGIO POLITICO ELETTORALE

Torre del Greco. Vendeva petardi ai bimbi, arrestata nonna di 70 anni: aveva 100 bombe

dd

Torre del Greco. Vendeva fuochi d’artificio pericolosi a bambini, 70enne arrestata dai carabinieri. La donna, una vedova pensionata, aveva allestito un banchetto con  giochi pirotecnici per bambini in un corso Avezzana, via del centro storico di Torre del Greco. In questo modo attirava l’attenzione dei più piccoli ai quali poi vendeva delle bombe carta e candelotti esplosivi micidiali, mettendo in pericolo la vita degli stessi. E’ quanto hanno scoperto i carabinieri della Stazione Capoluogo a Torre del Greco agli ordini del Comandante Vincenzo Amitrano e del Capitano Emanuele Corda. L’anziana è stata arrestata con l’accusa di fabbricazione e detenzione abusiva di esplosivo. Sotto il banchetto sono stati trovati oltre 100 bombe artigianali pronte per essere vendute.

Considerata la pericolosità del materiale, per procedere al sequestro degli esplosivi è  stata necessario l’intervento degli artificieri anti sabotaggio del Comando Provinciale Carabinieri di Napoli che su disposizione del Comandante Provinciale, il colonnello Ubaldo Del Monaco, si sono recati sul luogo ed hanno eseguito tutte le procedure di sicurezza del caso. Per disposizione del p, di turno della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Torre annunziata, la donna è stata messa agli arresti domiciliari in attesa delle decisioni del Giudice per le indagini preliminari. Un’azione di contrasto messa in atto senza soluzione di continuità da parte dei carabinieri per reprimere ogni abuso nel settore per contribuire a far trascorrere si cittadini le feste di fine anno serene e senza incidenti.

Potrebbe anche interessarti