De Luca non ha dubbi sul reddito di cittadinanza: “Sarà intercettato dalla camorra”

Vincenzo De Luca
Il governatore della Campania ed ex sindaco di Salerno Vincenzo De Luca, ha rilasciato alcune dichiarazioni durante l’assemblea pubblica di Confindustria tenutasi ieri a Salerno. Il politico ha espresso tutti i suoi dubbi sulla bontà e sull’efficacia di quello che è il reddito di cittadinanza, destinato a cittadini che non hanno un lavoro o lo hanno perso, così da permettere a questi sfortunati di avere meno pressione economica e riuscire a trovare lavoro con maggiore serenità.

Ma secondo De Luca, il reddito di cittadinanza sarebbe pressappoco inutile: “Credo che buona parte del reddito di cittadinanza sarà intercettata elegantemente dalla camorra” e ha aggiunto: “Qualche esponente del mondo dell’artigianato, mi diceva che con il reddito di cittadinanza sarà difficile tenere in piedi i programmi di apprendistato. Perché se viene un apprendista prende 500 euro, se gli dai 800 euro, credo non avrà dubbi sulla scelta da fare. Con qualche complicazione in più nell’area campana“.

E inoltre anche i milioni stanziati per ricoprire gli assegni sarebbero pochi: “Sono state appostate risorse per 8 miliardi di euro, rispetto alle quote di povertà, avremmo bisogno di 15 miliardi di euro, che non ci sono”.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più