Napoli, approvato il decreto Lungomare Plastic Free: cosa prevede

Napoli – Nasce il decreto Lungomare Plastic Free, il decreto che prevede una riqualifica del fondale marittimo. Ripulendolo dalla enorme quantità di plastica immersa nel nostro fondale.
Il decreto, annunciato dal Sindaco De Magistris la scorsa settimana,  è nato da un’idea dei consiglieri del comune di Napoli Francesco Vernetti e Carmine Meloro accompagnati dalla delegata mare Daniela Villani.

Il decreto nasce proprio dall’esigenza di contrastare un fenomeno ambientale che sta distruggendo il nostro mare ed il nostro territorio. Questo “è solo un decreto pilota” dichiara Vernetti, “ma la speranza è quella che sia solo l’inizio di una maggiore cura verso il nostro mare“.

Il piano sarà, come spiega il consigliere “chi realizza materiale plastico monouso, deve avere la possibilità di riconvertirsi con un altro materiale eco compatibile, tipo Mater-be estratto dall’amido di riso. Ma il processo di conversione è ancora molto costoso”.
Per questo motivo il comune si accinge ad attivare degli erogatori di servizio al pubblico oltre che delle agevolazioni nello smaltimento delle giacenze.

mare inquinato

Con questo decreto vogliamo dichiarare guerra alla plastica” aggiunge poi Meloro, che oltre ad essere un cittadino e un consigliere, è un appassionato di pesca, “fa grande tristezza rinvenire dal fondale la plastica, così come copertoni di auto, vetro, ed addirittura amianto rendendo il mare invivibile, che di certo non giova alla nostra città. Quindi vogliamo partire da quest’ordinanza per poter gettare le basi per un futuro più roseo“.Queste le parole di Carmine Meloro che è molto colpito dalla situazione attuale delle cose, e che in questo modo spera di sensibilizzare tutti i cittadini, perché è proprio da tutti coloro che vivono la spiaggia, i pescatori, i bagnanti, o chiunque abbia delle attività nei pressi del mare, che arrivano questi materiali che sprofondano nel mare intaccando la salute degli abitanti della città ma anche dei pesci del nostro mare.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più