Matachione, il “re delle farmacie” assolto dall’accusa di evasione fiscale

Napoli – Assolto dopo una lunga sentenza il re delle farmacie nel Vesuviano Nazario Matachione, che tra il 2009 ed il 2012, è stato accusato di evasione fiscale, per un totale di 18 milioni di euro.

L’assoluzione di Matachione ha comportato anche il dissequestro dei beni, il tribunale di Torre Annunziata ha infatti restituito gli 8 milioni sequestrati nel 2016. Revocata anche la condanna ad anni tre di reclusione.
Alla sentenza Nazario Matachione era presente e si è potuto notare sul suo volto un segno di commozione, di liberazione.

Queste le parole dell’imputato difeso da Elio D’Aquino e Alberto Coppola a ilmattino: “Non potevo difendermi, sono stato vittima di un errore giudiziario, ma ce l’ho fatta. Questa sentenza restituisce dignità al mio nome, alla mia persona, alla mia credibilità di imprenditore serio. Non sono un evasore”

L’assoluzione era però nell’aria già da un po’, recenti sviluppi infatti avevano diminuito la quota imputata da 8 a 2 milioni di euro proprio perché “assolto perché il fatto non sussiste” come ha dichiarato il re delle farmacie.

Una piccola rivincita per l’imprenditore che può tornare ad esercitare la propria professione senza problemi.

Potrebbe anche interessarti