Striano, mini zona rossa in città: stop a messe e divieto di sosta in alcune strade

A causa dei numerosi contagi covid in città il sindaco di Striano, Antonio Del Giudice, ha deciso di istituire una mini zona rossa nel proprio comune. Precedentemente le scuole erano già state chiuse fino al 5 marzo mentre, l’ordinanza firmata in queste ore dal primo cittadino, che sarà valida da oggi 25 febbraio fino al 14 marzo, prevede:

  • La sospensione delle celebrazioni liturgiche e delle funzioni di altre religioni;
  • Chiusura al pubblico del Cimitero Comunale solo di domenica . Si precisa che è consentito lo svolgimento di riti funebri da celebrarsi all’aperto presso il Cimitero Comunale, con l’esclusiva partecipazione dei congiunti del defunto e comunque con un numero massimo di persone pari a quindici;
  • Il divieto di sostare in gruppi di persone e di formare assembramenti all’interno del territorio comunale, in particolar modo:
    – Via Risorgimento (parcheggio dei Caduti)
    – P.zza 4 novembre
    – P.zza Municipio
    – P.zza D’Anna
    – Largo Arco
    – Area Mercato via Risorgimento.
    – Dinanzi ai bar ed alle altre attività commerciali
  • Sospensione Mercato Settimanale via Risorgimento;
  • Chiusura Villa Comunale, escluso il bar Piccolo Paradiso nel rispetto delle norme e degli orari previsti dai
    provvedimenti già in vigore;
  • Il divieto di accesso del pubblico presso tutti gli Uffici Comunali;

Striano non è il primo comune campano ad attuare queste misure anti-covid così stringenti. Anche il sindaco della vicina Scafati, preoccupato dall’aumento dei contagi – soprattutto di variante inglese – ha attuato le stesse regole ferree.

Potrebbe anche interessarti