De Luca annuncia: “1,3 miliardi di investimento per rinnovare i trasporti”

In diretta dalla sede Hitachi di Via Argine, il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca comunica un’importante novità: la Regione pianifica di investire oltre 1,3 miliardi di euro con l’obiettivo di rinnovare il sistema dei trasporti pubblici regionali.

Io credo che possiamo guardare con grande fiducia al futuro”, ha affermato De Luca. “La Regione ha deciso che il polo trasportistico campano debba essere uno dei punti di forza del nostro apparato produttivo, e cercheremo di renderlo uno dei punti di forza dell’industria italiana.

Sinceramente, se non investiamo in un settore come questo, che è un settore del futuro, nel quale abbiamo delle competenze e una tradizione in campo ingegneristico, nella ricerca, non so in quale dovremmo investire”. A questo proposito, De Luca comunica il programma della Regione: Noi abbiamo già ad oggi una previsione di investimenti di 1,3 miliardi di euro che riguardano il polo dei trasporti.

Continua anche il programma di manutenzioni organizzate, una delle cose che in Italia si fa raramente è questa: bisogna acquistare i mezzi, ma anche mettere in programmazione il rinnovo a catena del tuo parco di mezzi pubblici.

Noi abbiamo questo obiettivo programmatico: un polo del trasporto campano nazionale da potenziare al massimo. Devo dire che stiamo lavorando per determinare condizioni di interesse per gli investitori quasi uniche al mondo, anche dal punto di vista contributivo, fiscale e delle agevolazioni pubbliche.

Abbiamo fatto approvare provvedimenti legislativi per la decontribuzione fino al 2029, stiamo lavorando per realizzare in Campania condizioni fiscali analoghe a quelle dell’Olanda. Stiamo valutando in sede di Unione Europea, ma se lo fa l’Olanda lo può fare anche il Mezzogiorno d’Italia.

Se a questo aggiungiamo una qualità delle risorse umane che è unica al mondo, in termini di creatività e progettualità, credo che si possa immaginare di potenziare un polo ferroviario e in generale del trasporto in Campania“.

Potrebbe anche interessarti