Ischia: riapre la Basilica di Santa Maria Maddalena, danneggiata dal terremoto del 2017

Basilica di Santa Maria Maddalena, chiesa IschiaIl terremoto del 21 Agosto 2017 ad Ischia ha causato dolore, perdita e disperazione. Ma il 10 Marzo è arrivato un messaggio di speranza: la diocesi ha annunciato con un post sulla propria pagina Facebook la riapertura della Basilica di Santa Maria Maddalena a Casamicciola.

RIAPERTURA AL CULTO DELLA BASILICA DI S. MARIA MADDALENA – CASAMICCIOLA
Al Sig Sindaco di Casamicciola.
Si prende atto con soddisfazione della rappresentata risoluzione delle problematiche legate alla “Basilica del Sacro Cuore di Gesù e di Santa Maria Maddalena Penitente” a seguito degli eventi sismici dell’agosto 2017.

Si evidenzia, come già in precedenza comunicato a Lei e al Rev.do Parroco, che l’eventuale inizio delle celebrazioni liturgiche nel tempio compete esclusivamente al Parroco pro-tempore della Parrocchia.
L’occasione è gradita per augurare a Lei ed all’Amministrazione da Lei presieduta ogni bene.
Cordiali saluti.
Ischia, 10 marzo 2021
Il Vicario Delegato
Don Agostino Iovene

RIAPERTURA AL CULTO DELLA BASILICA DI S. MARIA MADDALENA – CASAMICCIOLA
Al Sig Sindaco di Casamicciola.
Si prende atto…

Pubblicato da Diocesi di Ischia su Mercoledì 10 marzo 2021

La riapertura della chiesa è un doppio messaggio di speranza: l’edificio, già danneggiato gravemente durante il terremoto di Casamicciola del 1883, si è rialzato ancora una volta. La chiesa riaprirà il 26 Marzo in occasione della Messa Solenne per la festa dei Sette Dolori della Beata Vergine Maria. Saranno rispettati tutti i protocolli e le normative di sicurezza anti-contagio. Si spera che la chiesa possa essere utilizzata anche per le celebrazioni della vicina Pasqua.

La Basilica di Santa Maria Maddalena: segno di rinascita e speranza per Ischia

La Basilica di Santa Maria Maddalena è un luogo simbolico dell’isola d’Ischia. Oltre ad essere una delle chiese più grandi e belle del territorio, conserva le spoglie di personaggi illustri come del venerabile Parroco Don Giuseppe Murgera, del quale è in corso la causa di beatificazione. E’ dedicata, oltre che a Santa Maria Maddalena Penitente, al Sacro Cuore di Gesù.

La chiesa è stata costruita attorno al 1540, ciò spiega l’impianto artistico-architettonico di stile asburgico. Ma è considerata anche simbolo della maestria dell’artigianato Campano.

Potrebbe anche interessarti