UFFICIALE. Firmata l’ordinanza, la Campania passa in zona bianca: tutte le novità

campania zona biancaIl Ministro della Salute, Roberto Speranza, ha firmato l’ordinanza che decreta il passaggio della Campania in zona bianca da lunedì 21 giugno, data in cui entreranno in vigore nuove regole.

Speranza firma l’ordinanza: la Campania passa in zona bianca

Dalla prossima settimana, come già anticipato dal Ministro Speranza, l’Italia si colorerà completamente di bianco. L’unica Regione, infatti, a rimanere in zona gialla sarà la Valle D’Aosta mentre passeranno alla fascia di minor rischio, oltre la Campania, Basilicata, Calabria, Marche, Toscana, Sicilia e Provincia autonoma di Bolzano.

SPOSTAMENTISenza limiti relativi agli orari (viene abolito il coprifuoco) o ai motivi dello spostamento, verso altre località della zona bianca. Sono liberi anche verso le zone gialle, nel rispetto delle restrizioni vigenti in quelle aree. Sul resto del territorio nazionale sono consentiti se motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute; se la persona che si sposta è in possesso di una “certificazione verde COVID-19” valida, sono sempre consentiti nel rispetto delle specifiche restrizioni di orario previste per gli spostamenti nella zona di destinazione.

VISITE AD AMICI E PARENTI -A chi si trova in zona bianca è consentito andare a far visita a parenti o amici, restando all’interno della stessa zona, senza limiti di orario o nel numero di persone che si spostano.

BAR E RISTORANTI – In questa zona i bar, i ristoranti e le altre attività di ristorazione sono aperti ed è possibile consumare cibi e bevande al loro interno, senza limiti orari. Sono consentite senza restrizioni anche la vendita con asporto di cibi e bevande e la consegna a domicilio, che deve comunque avvenire nel rispetto delle norme sul confezionamento e sulla consegna dei prodotti. All’aperto non vige nessun limite di commensali al tavolo, mentre al chiuso il numero si allunga a 6.

NEGOZI – Tutti aperti senza limitazioni di orario

EVENTI – Come in zona gialla, matrimoni e affini sono consentiti in presenza del green pass. In più le riaperture previste dal 15 giugno p.v. possono estendersi anche agli eventi fieristici, affini alle fiere promozionali, nell’osservanza del protocollo AEFI allegato all’ordinanza del Ministro della salute, di concerto con il Ministro degli affari esteri e della cooperazione istituzionale, del 28 maggio u.s., pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 135 dell’8 giugno 2021.

ALTRE RIAPERTURE – via libera a piscine coperte, centri benessere, sale gioco, parchi a tema, centri sociali e culturali.

Potrebbe anche interessarti