Il 25 e il 26 giugno Coldiretti Napoli festeggia l’albicocca

albicocca

Coldiretti Napoli celebra l’albicocca napoletana al mercato coperto Campagna Amica “San Paolo” di Fuorigrotta, in via Guidetti 72. Venerdì 25 e sabato 26 giugno, dalle ore 9 alle ore 14, ci sarà una due giorni di degustazioni e allestimenti a tema.

COLDIRETTI NAPOLI CELEBRA L’ALBICOCCA

Il Chrysoun melon è il nome greco dell’albicocca napoletana e significa “frutto d’oro. Probabilmente questo nome è dovuto al colore acceso del frutto. Infatti i pomi presenti sui rami dell’albicocco sono caratterizzati da un colore arancione, con parti in rosso. La crisommola, o cresommola, è ricca di vitamine, in particolare carotenoidi, e minerali, come potassio (il più presente), fosforo, sodio, ferro e calcio. Il potassio, in questi mesi estivi, aiuta molto anche per l’attività fisica. Un etto di albicocche fresche è composto per circa l’86% d’acqua, e per circa il 6,5% di zuccheri. Le calorie corrispondenti a un etto di prodotto fresco nella sua parte edibile sono circa 28.

Esistono tantissime varietà di albicocche: meraviglia, abbate, prete, monaco, voccuccia, cerasiella, gargiulo, spadaccina, cardinale, vollese, ceccona, acqua di serino, portici, vitillo e pellecchiella. Questa varietà di albicocche è spiegata da Luigi Savastano e Salvatore Carotenuto, esperti dell’Istituto Agrario di Portici. A causa delle eruzioni e delle due “epidemie di marciume” del 1850-53 e 1865-70 che avevano distrutto le piantagioni, gli agricoltori vesuviani erano disposti a sperimentare attraverso la germinazione dei semi.