Bimbo lasciato cadere dal balcone, oggi i funerali di Samuele: vietati foto e video

Si terranno oggi mercoledì 22 settembre i funerali del piccolo Samuele, il bimbo di quasi 4 anni lasciato cadere nel vuoto a Napoli. La tragedia è avvenuta venerdì scorso, quando il bimbo che abitava al terzo piano di una casa in via Foria è stato lasciato cadere dal balcone dal domestico 38enne affetto da problemi psichici.

Funerali di Samuele, vietati foto e video

L’ultimo saluto sarà alle ore 12 nella chiesa di Santa Maria degli Angeli alle Croci in via della Veterinaria. “Vietato fare foto e video”, recita un cartello affisso dai cittadini davanti alla chiesa, uguale a quello posizionato sul luogo della tragedia dove sono stati posti fiori, peluche e magliette del Napoli.

Intanto ieri è stata eseguita al Secondo Policlinico l’autopsia al piccolo Samuele e nelle scorse ore è stato convalidato il fermo, con l’accusa di omicidio volontario, per Mariano Cannio, il 38enne che lavorava come domestico nell’abitazione dove il piccolo viveva con il papà e la madre, incinta all’ottavo mese.

L’uomo ha ammesso le proprie colpe, confermando di aver lasciato cadere il bimbo dal balcone perché aveva avuto un capogiro. La tragedia è avvenuta quando la madre era in bagno in seguito ad un malore.

L’avvocato di Cannio avrebbe intenzione di dimostrare lo stato di incapacità di intendere e di volere del suo assistito. Lo stesso indagato avrebbe riferito di essere in cura per una patologia psichiatrica, uno stato che tuttavia avrebbe nascosto alla famiglia del piccolo. Sarebbe infatti in cura presso un istituto di igiene mentale della zona.

Potrebbe anche interessarti