In Campania arriva il circo senza animali: è la prima volta che accade

Circo
Circo

Arriva per la prima volta in Campania il circo senza animali. Ad Avellino uno spettacolo con animali olografici promosso dal Circus Atmosphere realizzato dalla storica famiglia circense Vassallo.

Arriva per la prima volta in Campania il circo senza animali

Dallo scorso 1 ottobre e fino al 23 sarà lungo la strada statale 7 Bis. Tigri, delfini, squali solo come immagini olografiche, con esibizioni di giocolieri e trapezisti.

È la prima volta che uno spettacolo circense senza animali approda in Campania.

È uno spettacolo che siamo davvero felici di ospitare sul territorio cittadino perché da un lato appaga il desiderio di divertimento e dall’altro educa, soprattutto i più giovani, al rispetto nei confronti degli animali – ha affermato il sindaco Gianluca Festa – Come uomo e come sindaco sono sempre stato sensibile a queste tematiche e credo fermamente che il rispetto nei confronti di qualsiasi essere vivente sia l’indicatore più evidente del grado di civiltà di un popolo“.

Lo scorso aprile il primo cittadino aveva annunciato il divieto di usare gli animali negli spettacoli circensi sul suolo cittadino. Una decisione che è piaciuta a molti cittadini ma che si è scontrata con i ricorsi dell’agguerrito Ente Nazionale Circhi che riunisce compagnie e artisti italiani.

Gli animali olografici del Circus Atmosphere erano già arrivati per la prima volta in Italia a Bari, nel dicembre dello scorso anno. Ora approda ad Avellino con una nuova tappa dello spettacolo senza animali e né crudeltà.

Spettacoli senza animali: il Parlamento approva la Legge Delega

Basta allo sfruttamento degli animali nei circhi. La Camera dei Deputati ha approvato lo scorso luglio la nuova legge delega in materia di spettacolo, contestualmente all’approvazione dell’ordine del giorno proposto dalla deputata Patrizia Prestipino riguardante il divieto dell’utilizzo degli animali negli spettacoli circensi e simili.


Ciò significa che il Governo emanerà un Decreto Legislativo in cui sarà contenuto tale divieto, che ad oggi non esiste ancora. Non si conoscono neanche le modalità e quale sarà il percorso, la cosa certa è che in Italia, già dal prossimo futuro, gli animali non potranno essere impiegati negli spettacoli circensi ed itineranti. La Legge Delega ad ogni modo contiene una chiara indicazione affinché gli oltre 2000 animali attualmente impiegati possano trovare una nuova vita lontana da sfruttamento, maltrattamenti ed umiliazioni, così come ormai chiede la maggior parte dei cittadini italiani.

Potrebbe anche interessarti