Napoli, c’è un topo morto appeso al cavo da diversi giorni: passanti inorriditi

napoli topo morto cavo
Napoli, topo morto appeso al cavo

Napoli – Alle Rampe Paggeria, alle spalle di piazza del Plebiscito, una scena raccapricciante ha disgustato residenti e cittadini: da alcuni giorni c’è un topo morto, appeso su un cavo sospeso tra due muri. A diffondere gli scatti è stato il consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli.

Napoli, topo morto appeso su un cavo da giorni

Una scena di degrado confermata dalle foto diffuse dal consigliere che mostrano chiaramente un topo sospeso su un cavo posto tra due edifici della zona, esposto allo sguardo di passanti e residenti. Al momento non si sa né come sia morto né come sia finito lì. Stando a quanto si apprende, risulterebbe appeso al cavo da alcuni giorni.

“Dopo aver ricevuto diverse segnalazioni per quel topo appeso, siamo venuti di persona e lo abbiamo trovato lì. Una scena orribile e macabra. L’area è invasa da monnezza, soprattutto a causa dell’inciviltà, lanciata anche in aria e con alcuni rifiuti rimasti incastrati su dei piloni, e topi, attirati dalla spazzatura, soprattutto dai resti di cibo. Abbiamo chiesto un urgente intervento di derattizzazione e la rimozione della carcassa” – ha dichiarato Borrelli insieme a Benedetta Sciannimanica dei Verdi e ai consiglieri municipali di Europa Verde, Lorenzo Pascucci e Gianni Caselli.

“Siamo intervenuti diverse volte su quest’area ma ogni volta questo indegno e imbarazzante spettacolo, offerto anche ai turisti, continua a riproporsi. Per questo, come chiediamo da tempo, occorre sorvegliare quest’area, dato che si continua a sversare in modo illecito ed incivile. Bisogna, allo stesso tempo, tutelare la zona e punire gli incivili” – ha concluso.


Potrebbe anche interessarti