Signore e signori il “Fiocco di neve”. Un’eccellenza tutta napoletana

Fiocco di neve

Ammettere le proprie dipendenze non è mai facile. E quella da dolci è una delle più diffuse, per fortuna! Ma non è semplice passeggiare per Napoli e riuscire a resistere alle varie tentazioni che la città propone.

Ed ecco che la Sanità, il rione celebre per il nostro grande Totò, diventa conosciuto in tutto il mondo anche per un’altra eccellenza. La Pasticceria Poppella ha inventato e brevettato un dolce a dir poco paradisiaco, il “fiocco di neve“. Una piccola pallina di pane soffice con un ripieno paradisiaco alla ricotta. Del quale non si riesce a comprendere bene dove finisca il gusto del pane e inizi la morbidezza del ripieno. E che profumo!

Ciro Poppella, ha raccontato a L’Espresso napoletano: “Eravamo in estate, con alcuni amici discutevamo di dolci, pensavamo a come guarnire le sfogliatelle, aggiungendo ingredienti differenti e magari insoliti. Mi sembrava però che fosse la solita variazione sul tema. Volevo invece qualcosa di nuovo, un gusto mai provato. Mi interessava lanciare un nuovo dolce e far sì che diventasse un classico. Nacque così il fiocco di neve. Pasta della brioche ripiena di crema al latte, ricotta, panna fresca e un ingrediente segreto“. “Si chiamava morbidone, in origine – continua Ciro Poppella – poi un mio amico tornando dalla montagna mi fece pensare al nome, ho scelto quello e mi sta portando bene. Sono contento che grazie a questo dolce siamo riusciti ad ‘uscire’ dalla Sanità ed entrare nelle case di tutta Napoli, il fiocco di neve è stato il nostro ambasciatore“.

Il dolce è un capolavoro di gusto, poiché la crema non si avvicina minimamente a quella classica e corposa dei cannoli, della sfogliatella o della cassata, ma è vellutata, morbida e dal sapore di latte fresco. Dopo un primo morso nella pasta brioche si arriva a gustare tutto il sapore del ripieno. Solo cinque giorni fa è stata presentata la nuova nata in casa Poppella: la “Poppelletta“. Si tratta di una piccola tortina al cioccolato guarnita da panna e ganache al cioccolato con lampone in cima. Una delizia tutta da assaggiare.

Poppellette
Poppelletta (da Tripadvisor)

Il lavoro di Ciro Poppella e dei suoi due figli, Rita e Salvatore, stanno ridando dignità al quartiere. Dopo aver lavorato sin da piccolo nel tarallificio di famiglia, il signor Ciro decise di aprire questa attività dedita alla pasticceria e sembra che gli sforzi siano stati premiati.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più