Caserta, cavallo da traino si accascia a terra e muore: “È vergognoso”

cavallo mortoÈ accaduta proprio oggi una spiacevole tragedia: uno dei cavalli che trainano le carrozze per i visitatori a Caserta è morto.

Considerati complici probabilmente il caldo e la stanchezza, il povero animale si è accasciato improvvisamente al suolo, privo di vita. Indignati ed infuriati, sono molti coloro che denunciano tali sfruttamenti, soprattutto quando avvengono in giornate calde come quella odierna.

“E’ da tempo che denunciamo questo sfruttamento dei cavalli. E’ un modo barbaro e vergognoso di utilizzare gli animali.” affermano il Consigliere Regionale dei Verdi-Europa Verde Francesco Emilio Borrelli e Rita Martone, coportavoce dei Verdi- Europa Verde nel casertano.

Considerandolo “un modo barbaro e vergognoso di utilizzare gli animali”, appaiono indignati di fronte tanta meschinità, la quale fa soffrire dei poveri animali e li porta persino alla morte. È infatti surreale che non si possano immaginare le conseguenze del caldo forte, unito alla stanchezza.

“Se noi esseri umani in questo periodo soffriamo molto il caldo, figuriamoci che cosa possano provare dei cavalli costretti a trainare carrozze cariche di persone sotto al sole cocente. Denunceremo il gestore della carrozza che ha messo in pericolo la vita di questo animale”, sostiene Borrelli.

Noi chiediamo alle polizie municipali che li dove vige l’ordinanza che vieta la circolazione dei cavalli sopra certe temperature e nelle ore più calde della giornata come a Napoli di farla rispettare mentre dove ancora non è stata prevista bisogna provvedere a metterla, valida sia per le strade che per i parchi ed i monumenti storici. Vigileremo con i nostri volontari per impedire che questi poveri animali vengano fatti circolare in condizioni climatiche critiche” concludono Borrelli e Martone.

 

Potrebbe anche interessarti