Sport, arte e giornalismo: a Napoli il progetto estivo PITER per bambini e ragazzi

progetto P.I.T.E.R.Con l’arrivo dell’estate, si conclude un altro anno scolastico, ma le attività estive per bambini e ragazzi proseguono nel Rione Sanità di Napoli, grazie al progetto P.I.T.E.R.

Già attivo dal 1 luglio, il progetto terminerà il 7 agosto per poi riprendere lunedì 23 agosto, per aiutare i bambini nello svolgimento dei compiti delle vacanze. Fino al 7 agosto però i bambini saranno intrattenuti con le attività estive che si svolgeranno dal lunedì al venerdì, nelle sedi:

  • Associazione “Un popolo in cammino per Genny Vive” & “Asd Sporting Club Cavour”, in via Mario Pagano 44;
  • Basilica di “Santa Maria degli Angeli alle Croci”, in via della Veterinaria n. 2;
  • “Villa Capriccio”, in Piazzetta Lieti a Capodimonte n. 9

Il programma delle varie attività è strutturato in modo che siano garantiti diritti e pari opportunità per tutti. Ci saranno vari laboratori costruttivi che combinano il divertimento con la cultura, ma anche all’insegna del rispetto per l’ambiente; questi laboratori sono adatti a bambini e ragazzi e includono: Fotografia, Giornalismo, Riuso E Riciclo, Web Radio, Talent Scout, Teatro, Percorsi interculturali e di Legalità, Street Food, Street Art, Atletica/Danza, Calcio e Boxe.

Grazie al progetto P.I.T.E.R., i ragazzi potranno partecipare inoltre a numerose visite guidate nei principali luoghi di interesse di Napoli come Baia Sommersa, Parco Naturale degli Astroni, Città della Scienza, Umoya – Natural Experience.

Nel corso dei laboratori di Street Art, Street Food, Riuso e riciclo, i bambini e i ragazzi saranno impegnati nella riqualificazione delle aree di Piazza Cavour e Piazza Miracoli. Ci sarà anche il Festival delle Arti visive sul tema “Dritto e Diritto”, in cui per una settimana ci saranno tanti eventi, come: cineforum, dibattiti, ospiti, mostre e spettacoli teatrali.

“Insomma – afferma Simona Planu, project manager del Progetto P.I.T.E.R.-, si prospetta un’estate ricca di nuove esperienze per i bambini che aderiranno e che potranno scoprire nuove dimensioni, conoscere nuovi amici e raccontare al loro rientro nuove imprese e nuove conquiste. Il contesto del Rione Sanità è un contesto dove luci e ombre si susseguono e condizionano in positivo e in negativo la vita degli abitanti del quartiere. Una storia di lavoro e eccellenza quella della Sanità. Patria natale di Totò e sede storica della famosa fabbrica di scarpe di Mario Valentino, inventore dei tacchi a spillo che ha vestito le più famose star del cinema internazionale dei tempi d’oro.

La storia del quartiere si respira in tutti i vicoli: dalle altezze del Palazzo dello Spagnolo alle profondità delle Catacombe. La Sanità è questo e molto altro. A fare da contraltare a questo tesoro di Napoli è l’assenza di aree protette e luoghi sicuri per garantire il diritto al gioco dei minori. Un quartiere con uno dei più alti tassi di dispersione scolare e con una difficile situazione di legalità. Con questo intervento vogliamo raggiungere la comunità territoriale nel suo complesso, in modo da garantire un supporto alla salute fisica e psicologica, per grandi e meno grandi, in una cornice di legalità e giustizia sociale. Daremo importanza alle attività di conoscenza dell’ambiente e della città mantenendo come filo conduttore i diritti e le libertà fondamentali”, conclude Simona Planu.

Potrebbe anche interessarti